Passa ai contenuti principali

cellulari vintage

La crisi c'è e secondo me colpisce tanto il nostro immaginario prima di tutto per un problema: ci spinge a riconsiderare il nostro rapporto col consumismo.

Io adoro le mie cosette: ognuna di loro l'ho scelta e amata, ognuna ha una storia..magari è un regalo, qualcosa che mi ricorda bei momenti, qualcosa che magari ho personalizzato.
Come il mio cellulare.
Ho questo cellulare
da ormai quattro anni. E fa tutto quel che un telefono deve fare: prende bene, telefona, manda mms e sms... fa perfino le foto, i video, va su Internet, ha il buetooth e legge mp3. Insomma. A me va più che bene.
Fatte salve le battutacce tipiche, nell'ordine:
"ma lo usi dai tempi dello sbarco dei garibaldini in Sicilia?"
" ma ti fai un gran fondo al lavoro, non ti possono dare un Blackberry?!"
"Ho visto il tuo cellulare rappresentato sulle incisioni rupestri della ValCamonica..."
"Fa le foto o i dagherrotipi?"
Eppure i vecchi cellulari sono i migliori. Mi è caduto dalle scale ed è scivolato per 3 piani in discesa...e l'unica cosa che ho dovuto fare è stato cambiare la cover. E vi ricordate questo?
Il 3310. Il Dunkan Mc Cloud dei cellulari. Se cadeva per terra, si spaccava il pavimento ma lui no.
E quanti, ad oggi, mi suggeriscono un bell'I Phone? Già, un telefono da 700 euro. Più di un mese d'affitto, una metà stipendio...se non di più! per un telefono che se ti cade sei spacciato. Già perchè parte l'infarto e non puoi nemmeno chiamare l'ambulanza, il telefono è fuori uso.
Purtroppo il mio telefono sta dando segni di cedimento e temo che mi dovrò arrendere... ma fino ad allora, sono pronta a replicare come nella riunione di oggi.
Tavolo di cristallo, manager che allineano i loro BlackBerry ed I Phone, e ...io appoggio, accanto al mio blocco, lui, il 5300 con ciondolo a forma di cacca di Arale.
Colgo lo sguardo di chi mi siede accanto, quella bocca un po' stortina...
"E' che mi piace il vintage. Possiamo cominciare, ora?"

Commenti

  1. ce l'ha anche mio marito quello, io sarei un tantino più fanatica, ammetto che ho una debolezza per questi congegni infernali, però al massimo ho speso 100 euro, attualmente ho un 5800 ereditato dalla figlie e un 5025 regalatomi il natale 2010, ora ho la fissa per l'android, ma per un paio d'anni non se ne parla:)

    RispondiElimina
  2. Condivido pienamente. Se una cosa funziona perché devo cambiarla solo perché è vecchia?
    Io poi li ho avuti tutti e due, anche se quello che hai adesso a me non funzionava bene.
    Io non ho un buon rapporto con il cellulare, quello che uso adesso non ha nemmeno la fotocamera. ;)

    RispondiElimina
  3. beh cavolo i cellulari di una volta non sono niente a confronto con quelli delle ultime generazioni... secondo me sono fatti per rompersi dopo un anno, sennò non mi spiego perchè i miei mi durino poco.. comunque viva il 3310/3330, i migliori!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

COSSSS’EEEEEEH???! - STORIA DI UNA GRAVIDANZA INASPETTATA

i gruppi di whatsapp

A quanti gruppi di whatsapp siete iscritti?
Attualmente sono a quota 7. Un paio li ho pure mollati per strada.
Nella fattispecie erano i gruppi più 'psyco', quelli dove si annida lo stalker della qwerty che ti manda il massaggio pure per dirti che sta andando in bagno e la carta igienica è ruvida.
Il gruppo di whatsapp è specchio della vita sociale che fai.
C'è il gruppo "Camera cafè" (del caffè coi colleghi)
"I Kattivoni " (per sparlare dei colleghi che prendono il caffè)
"Domenica e festivi" (per la vita familiare)
"I Maledets" (quelli che bevono l'aperitivo tra colleghi ma NON invitano tutti)
"Gli allegri compari di Sherwood" (che l'aperitivo lo offrono proprio a tutti)
...e via dicendo.
Ci sono quelli che ti fanno scoprire le persone. Tipo il gruppo "La casa della prateria", creato coi vicini di casa: con quello, ho scoperto che sono finita ad abitare in una comune hippie.
Ci sono quelli di autoaiuto. …

Le pezze are back

Innanzitutto un applauso alla ministra Lorenzin.
No, perché obiettivamente è difficile,  difficilissimo far arrabbiare almeno 3 milioni di italiani ogni volta che si apre bocca: ma lei ce la fa ogni volta.
Striscia la notizia ha intervistato la nostra in merito alla campagna di Civati contro la tassazione degli assorbenti al 22%. La ministra ha giustamente dichiarato di appofappoggiare l'iniziativa,  Salvo poi sbrodolare con un : "mica si può tornare all'800 con le pezze di cotone".
I beg  your pardon?
CERTO, CERTISSIMO CHE SI PUÒ! E aggiungerei: si deve.
Come sapete per Pannolina uso pannolini lavabili. Ma durante il periodo del puerperio mi sono convinta e sono passata anche per me al lato lavabile del ciclo.
Diciamo che un'episiotomia fatta in modo agghiacciante e particolarmente dolorosa da rimarginare mi ha convinta a utilizzare 2 assorbenti lavabili che avevo comprato,  più per curiosità che per convinzione,  ad una fiera. La svolta!morbidi,  lisci, molto p…