martedì 19 giugno 2012

L’angoscia matrimoniale torna nei miei sogni

Non bastava sognare cose angoscianti prima del mio matrimonio, eh no.
Adesso me le sogno ancora, a quasi due anni di distanza.

Ho sognato di trovarmi in una sala sotterranea presso la metropolitana di Garibaldi, una sala comunale dove c’erano matrimoni uno via l’altro.
Ho un bell’abito bianco che ho comprato su lightinthebox.it (questo qui, per altro è simile al mio abito da sposa ‘vero’), e attendo in fila che le altre due coppie si sposino. Riconosco la prima (la coppia che ci ha appena venduto la nostra nuova auto) e attendo con trepidazione la seconda…
Flash di fotografi e rullo di tamburi…sembra un servizio di moda…ma chi è? Da una passerella improvvisata esce Guernica (ndr l’amante del mio capo Roswell nella realtà), tutta avvolta in un abito da sposa nero e blu pavone con piume di pavone appese alla gonna (gasp!), e si dirige all’altare tra i flash.
Ed ecco, arriva lo sposo…malmesso, con mocassini sul piede nudo e maglioncino di cotone legato in vita (quel horreur!)…non posso credere ai miei occhi, ma è Roswell!
Mi volto verso Scrausygirl, che improvvisamente mi appare al fianco: “Ma sua moglie?...e i figli?!...” “che vuoi farci”, ribatte lei sconsolata, “dice che Guernica con il suo fidanzato non era abbastanza valorizzata e ha divorziato…”
Resto sconvolta, tanto che decido di non sposarmi più:  questa tristezza mi rimarrebbe nei ricordi guastandomi il ricordo del mio matrimonio.
Esco e prendo la metro, col mio bell’abito e il bouquet di ortensie blu.


E ovviamente mi sveglio…nonostante siano le sette di sabato mattina, non riesco più a prendere sonno.

E dire che non m’ero scofanata la peperonata la sera precedente…
L’unico felice è stato il Miciosauro, che vedendomi sveglia ha preteso di uscire al mattino presto a zompettare in giardino.

C’è qualche seguace di Freud che sa dirmi cosa significhi?

1 commento:

  1. non so che significhi, ma strano lo è davvero...forse sta a significare che tu non ti vuoi immischiare con storie squallide e tristi

    RispondiElimina