mercoledì 12 settembre 2012

Figli e Amiche...

Iron Ass è incinta, di otto settimane. Dopo meno di due mesi dal matrimonio.
E che c'è da stupirsi?
Nulla, per carità. Tra i nostri amici, Maestrina e Lucie Wilton sono neomamme  e BeataDonna tra poco avrà la sua bimba (o bomba...sta diventando enoooorme).
E fan più che bene, per inciso: io e Mr T abbiamo problemi di soldi, di casa, di genitori anziani...e per il momento non ce la sentiamo ancora di aver bimbi, nonostante da tutte le parti piovano frasi tipo “E voi, quando...?”, “ I prossimi siete voi!”...voglio tempo da dedicare a mio figlio, e un tetto stabile sopra la sua testa, cose che purtroppo non ho avuto da bambina.
Ma quel che mi fa pensare è che di giorno in giorno crescono le persone che si sentono autorizzate a farti sentire in colpa per la scelta di aspettare ancora un po'.
Se capitasse è ovvio che ce lo terremmo, e faremmo del nostro meglio. Ma che testa dovrei avere per infilarmi in una situazione che so già difficile??
...é meglio avere un figlio perché in coppia non hai più nulla da dirti?
...è meglio fare un figlio per tenersi legato il compagno??
O perché le tue amiche ormai ne hanno uno?
Non sono madre, ma ormai mi ci sento, e vorrei offrire un amore più disinteressato ai miei figli.

3 commenti:

  1. ascolta ti dico una cosa: io conosco tantissime persone che, facendo parte di CL, si sentono autorizzate a figliare senza nessuna sicurezza, nemmeno quella di un lavoro in due.. tanto ci sono questi che aiutano, la chiesa che aiuta blabla.. io sono vecchia scuola.. faccio da me, e se non ce la faccio NON LO FACCIO, che senso ha se poi non posso dargli quello di cui ha bisogno???

    RispondiElimina
  2. ho presente la tipologia...i genitori del mio ex erano così. 4 figli e mezzo lavoro, .. ma tanti raduni di CL.
    E la prole complessata all'inverosimile nel confrontarsi con altri...mah!

    RispondiElimina
  3. ti capisco benissimo, anche noi ci pensiamo e ci guardiamo intorno con l'acqua alla gola. Ci siamo dati un tempo limite ed entro quel tempo decideremo.
    All'inizio ci soffrivamo moltissimo, adesso fa meno male però
    però facciamo fatica in due e perché dovremmo pretendere che i nostri genitori si sacrifichino (abbiamo entrambi fratelli comunque) per sostentarci?
    Certe volte penso che ci vorrebbe un po' di incoscienza in più :(

    RispondiElimina