Passa ai contenuti principali

50 SFUMATURE DI MARRONE


Ma quanto se ne parla di ‘ste benedette sfumature della signora E.L. James?
Di grigio, di rosso e di nero, basta leggere la trama per capire che davanti ci troviamo Bella Swann smutandata affiancata a un Mr Grey (ottimo direi…ehm, scusate era troppo scontata la battuta…) alias Edward con degli ormoni impazziti, finalmente.
La trama, raccontatami dalla Dalai, la mia collega che ha divorato i libri, è esattamente questa:
Anastasia è un’universitaria graziosa e inesperta, che per fare un favore a un’amica va ad intervistare un bellissimo capitano d’industria. Entra, e gli inciampa sul tappeto. Lui che fa? Si sbellica dalle risate come i comuni mortali? Le prenota una visita ottica da Avanzi? Si china a pulire le macchie di bauscia (leggi per non lombardi: saliva) dal pregiatissimo tappeto? No. NO. MR Grey s’arrapa, e le propone di diventare la sua schiava sessuale.
E di lì, a far sesso con un ritmo da macarena; trombano come due clacson per tre volumi interi.
Fine.
Mah. Ma com’è che tutti lo comprano? E com’è che tutti lo leggono? Sarà scritto con maestria?
Incuriosita, da Mediaworld sfoglio un libro. E leggo il seguente dialogo:

Christian rabbrividì fissandomi:
“no Ana, tu non andrai al lavoro.”
“Oh sì Christian, io ci andrò”.
“No Ana, tu non andrai al lavoro.”
“no Christian io ci tengo e ci andrò.”
“No Ana, tu non andrai al lavoro oggi.”
(oh Signore dammi la forza) “No Christian, io ci andrò”.

Chiudo il volume, chiedendo io al Signore di darmi la forza.  Sembrano i dialoghi di Bella Figheira e Pedro.

Ma per com’è scritto, com’è che l’hanno intitolato “50 sfumature di grigio”? “50 sfumature di marrone” mi sembra mooolto più azzeccato.

Commenti

  1. io non ho ceduto al diavoletto della curiosità, proprio no!
    ;)

    RispondiElimina
  2. non mi ha nemmeno incuriosita francamente:-), molto interessante il dialogo...ma alla fine è andata al lavoro??:-DD

    RispondiElimina
  3. @ Gabibba: non lo so, sono svenuta prima di finire la pagina e quando ho ripreso i sensi il libro era sullo scaffale del negozio, lontano da me...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

COSSSS’EEEEEEH???! - STORIA DI UNA GRAVIDANZA INASPETTATA

i gruppi di whatsapp

A quanti gruppi di whatsapp siete iscritti?
Attualmente sono a quota 7. Un paio li ho pure mollati per strada.
Nella fattispecie erano i gruppi più 'psyco', quelli dove si annida lo stalker della qwerty che ti manda il massaggio pure per dirti che sta andando in bagno e la carta igienica è ruvida.
Il gruppo di whatsapp è specchio della vita sociale che fai.
C'è il gruppo "Camera cafè" (del caffè coi colleghi)
"I Kattivoni " (per sparlare dei colleghi che prendono il caffè)
"Domenica e festivi" (per la vita familiare)
"I Maledets" (quelli che bevono l'aperitivo tra colleghi ma NON invitano tutti)
"Gli allegri compari di Sherwood" (che l'aperitivo lo offrono proprio a tutti)
...e via dicendo.
Ci sono quelli che ti fanno scoprire le persone. Tipo il gruppo "La casa della prateria", creato coi vicini di casa: con quello, ho scoperto che sono finita ad abitare in una comune hippie.
Ci sono quelli di autoaiuto. …

Essenzialmente usare gli oli essenziali è essenziale

Son grasse soddisfazioni sapere che un proprio post genera domande perché significa che può essere utile a qualcuno.
Quindi scrivo questo post su come uso gli oli essenziali...ma sappiate che lo scrivo dal punto di vista della cavia umana e non del guru !   Quindi se qualche navigante avesse suggerimenti di altri utilizzi me li lasci nei commenti , può essere utile .
Partiamo dal presupposto che, avendo due gatti e una catapecchia della peggior specie (problemi di umidità ,  legno troppo stagionato ecc) quando vivevo a Inculonia ho cominciato a usare detersivi il più possibilenaturali e fai da te. In primo luogo mi spiaceva che i gatti potessero entrare in contatto con detersivi pericolosi semplicemente camminando sul pavimento bagnato .  Poi avevo letto su ALTROCONSUMO che -se si pulisce ogni giorno - aceto ,  Marsiglia e bicarbonato sostituiscono egregiamente i detersivi commerciali. Insomma, con la casa cadente pulire ogni giorno era il minimo ! e una volta fatta l'abitudine , …