I SOGNI SON DESIDERI 2#: COGNATE E LAMPADOS



Sogno mia cognata con uno splendente abito bianco: siamo nel luccicante atelier di Kleinfield, e tutto le dona così tanto che perfino il commesso si mette a piangere d’invidia. Per consolarlo estraggo la palette di Sephora e lo trucco, vezzeggiandolo : “dai, sei carino pure tu!”
(ndr: mia cognata nella realtà è un’ex modella. E notevolmente isterica, passivo aggressiva, piena di fissazioni.  Diciamo che è più facile trovarsi sulle p@lle mia cognata che non trovare pulci sul pelo d’un ratto).
Sarà perché non ne posso più di vedere il bel faccino impiastricciato di BBCream, ma cambia lo scenario e vado a casa di un’amica. Entro, mi giro e nel movimento il mio bauletto Carpisa manda in mille pezzi la sua lampada. E l’amica, incavolatissima, cerca di darmi in pasto al cane lupo fuori dalla porta.
(Sì, lo so. Devo bandire i peperoni la sera.)

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

i gruppi di whatsapp

Le pezze are back