Passa ai contenuti principali

Disaster Driver#2

Però, non sono l’unica disaster driver fra gli assidui frequentatori del posteggio della stazione. C’è anche lei per esempio: Braccino di Gesso. Braccino di Gesso guidava una 1007 Peugeot, arancione, simile a quella che Nanny aveva un tempo. Una macchina così brutta, ma così brutta…che ne avranno vendute 27 in tutt’Italia. Ecco, 26 sono a Inculonia, che vanta gli abitanti più campanilisti del mondo, e per fare un favore all’unico concessionario del paesino, si comprano anche quel catafalco su ruote. Già perché oltretutto la 1007 è grossa. Alquanto grossa. Braccino di Gesso arriva al parcheggio qualche minuto prima di me, e comincia la danza di corteggiamento con le righe del posteggio, mentre la vedo recitare il suo monologo interiore: “90° a destra…no! Ora esco, e la sposto di 32° a sinistra. No! Sono 38°! Ecco, ora esco e rifaccio!” La guardavo perplessa, mentre entravo – posteggiavo – chiudevo l’auto – me ne andavo, il tutto nel giro di 38 secondi in media. Finché mi sono accorta dello sguardo che Braccino di Gesso mi riservava. Odio. ODIO PURO. Come osavo parcheggiare a soli tre posti auto di distanza dal suo catamarano? Non consideravo, io e la mia Patiz larga un metro e venti, che forse c’era bisogno di un po’ più di spazio di manovra?? Gli sguardi d’odio alla fine sono diventati reciproci. Ecche? Mi guardi con odio solo perché una volta il treno è partito lasciandoti a terra, mentre ancora cercavi di posteggiare?! Sarebbe finita a pugni, sennonchè il mese scorso Braccino di Gesso ha deciso di cambiare auto. Finalmente! E cos’ha preso, vi chiederete: una Smart? Una i10? No. L’infame rimbambita ha preso una Nissan Qasquai. Ancora più grande della precedente. Ora ci mette 4 minuti per parcheggiare. Ogni mattina. Più un bonus di 38 secondi passati a lanciarmi sguardi d’odio, che ora ricambio con sguardi di compassione. Ma sei una poverina. Come dice mr T…la gente è pazza.

Commenti

  1. ahahah che storie....certo che inculonia è abitata da persone strane:-D

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

COSSSS’EEEEEEH???! - STORIA DI UNA GRAVIDANZA INASPETTATA

i gruppi di whatsapp

A quanti gruppi di whatsapp siete iscritti?
Attualmente sono a quota 7. Un paio li ho pure mollati per strada.
Nella fattispecie erano i gruppi più 'psyco', quelli dove si annida lo stalker della qwerty che ti manda il massaggio pure per dirti che sta andando in bagno e la carta igienica è ruvida.
Il gruppo di whatsapp è specchio della vita sociale che fai.
C'è il gruppo "Camera cafè" (del caffè coi colleghi)
"I Kattivoni " (per sparlare dei colleghi che prendono il caffè)
"Domenica e festivi" (per la vita familiare)
"I Maledets" (quelli che bevono l'aperitivo tra colleghi ma NON invitano tutti)
"Gli allegri compari di Sherwood" (che l'aperitivo lo offrono proprio a tutti)
...e via dicendo.
Ci sono quelli che ti fanno scoprire le persone. Tipo il gruppo "La casa della prateria", creato coi vicini di casa: con quello, ho scoperto che sono finita ad abitare in una comune hippie.
Ci sono quelli di autoaiuto. …

Essenzialmente usare gli oli essenziali è essenziale

Son grasse soddisfazioni sapere che un proprio post genera domande perché significa che può essere utile a qualcuno.
Quindi scrivo questo post su come uso gli oli essenziali...ma sappiate che lo scrivo dal punto di vista della cavia umana e non del guru !   Quindi se qualche navigante avesse suggerimenti di altri utilizzi me li lasci nei commenti , può essere utile .
Partiamo dal presupposto che, avendo due gatti e una catapecchia della peggior specie (problemi di umidità ,  legno troppo stagionato ecc) quando vivevo a Inculonia ho cominciato a usare detersivi il più possibilenaturali e fai da te. In primo luogo mi spiaceva che i gatti potessero entrare in contatto con detersivi pericolosi semplicemente camminando sul pavimento bagnato .  Poi avevo letto su ALTROCONSUMO che -se si pulisce ogni giorno - aceto ,  Marsiglia e bicarbonato sostituiscono egregiamente i detersivi commerciali. Insomma, con la casa cadente pulire ogni giorno era il minimo ! e una volta fatta l'abitudine , …