sabato 5 gennaio 2013

· Trilogia, trilogia canaglia…(da cantarsi come Al Bano) # 2

Cosa mi ha impedito di svenarmi nell’immediato per la trilogia di Mia di Federica Bosco? Semplice…l’aver ritrovato nel frat – time il regalo di Giorgihno dello scorso anno, il primo volume di Hunger Games. Stupendoooooooooo! Katniss è una ragazza coraggiosa: nonostante abiti in uno dei distretti più poveri di Panem, lo Stato governato dalla dispotica Capitol City e nato dalle ceneri degli Stati Uniti piagati da disastri naturali, è un’abile bracconiera in grado di sfamare la sua famiglia. Finché un giorno la sua sorellina minore viene scelta per gli hunger games, una sorta di reality show organizzato da Capitol City per ricordare ai Distretti sudditi la loro inferiorità: ogni distretto invia due giovani sotto i diciotto anni, che combatteranno fino alla morte contro gli altri tributi, fino ad avere un solo vincitore. Katniss si offre al posto della sorellina, ma scopre che suo compagno sarà un giovane del Distretto che una volta l’aveva salvata dalla fame…e che scoprirà essere innamorato di lei. Gli Hunger Games sono agguerriti e sanguinosi, ma contro ogni aspettativa Katniss arriva in finale insieme a Peeta, suo compagno di Distretto. Riusciranno a salvarsi entrambi?... E anche qui non vi anticipo nulla, se non che la prima cosa che ho fatto, scesa dal treno dopo aver letto l’ultima pagina, è stato scappare in libreria a comprare il secondo volume! Alle sette del mattino: d’altro canto il mattino ha l’oro in bocca…

1 commento:

  1. continua a leggere che poi si evolve molto la situazione ;)
    a me è piaciuta molto

    RispondiElimina