Passa ai contenuti principali

l'unghioverso parallelo

Mi si spacca un'unghietta, e non riesco a sistemarla da me. Scruto le mie manine ricoperte di pellicine, e decido di investire 10 € al salone di manicure vicino all'AaD, consigliatami anche dalla collega Vampionda, cliente abituèe. E' un piccolo salone gestito da ragazze cinesi, carine, mute e preciserrime. Affido le mie zampine al maestro Pai Mei de Paolo Sarpi, e mi sciabola via tutte le brutture. Ed ecco, entra un armadio a due ante, nero, con pellicciotto nero e pantacollant + unghie color oro. COn voce baritonale prorompe: "s'è rovinata la ugna, no es mas oro...està rota, me la sistemas?" Pai Mei, implacabile: "Ocupata , tu plende appuntamento". Armadieiro: "Ma io va trabajar tra tre oras, como facio con clientes?" (ma se tra due ore è buio? no, ora che ci penso non voglio sapere che lavoro fai!!) Pai Mei, ancor più algida e implacabile: "Ocupata , tu plende appuntamento". "Cinesas Mierdas!" Pai Mei, implacabile: "Ocupata , tu plende appuntamento". Armadieiro se ne va. Pai Mei ripiomba nel mutismo, avvolta da una surreale e melensa melodia cinese in filodiffusione. Son muta anch'io. Certo che a lavorare tra viale Zara e Paolo Sarpi ti fa sentire a volte come protagonista di un episodio del Dottor Who.

Commenti

  1. " con pellicciotto nero e pantacollant + unghie color oro."

    io un'idea del suo lavoro me la sono fatta... ^_^

    RispondiElimina
  2. Concordo con Moma... forse forse fa il ...mmh... la ... sì! Ci siamo capiti

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

COSSSS’EEEEEEH???! - STORIA DI UNA GRAVIDANZA INASPETTATA

i gruppi di whatsapp

A quanti gruppi di whatsapp siete iscritti?
Attualmente sono a quota 7. Un paio li ho pure mollati per strada.
Nella fattispecie erano i gruppi più 'psyco', quelli dove si annida lo stalker della qwerty che ti manda il massaggio pure per dirti che sta andando in bagno e la carta igienica è ruvida.
Il gruppo di whatsapp è specchio della vita sociale che fai.
C'è il gruppo "Camera cafè" (del caffè coi colleghi)
"I Kattivoni " (per sparlare dei colleghi che prendono il caffè)
"Domenica e festivi" (per la vita familiare)
"I Maledets" (quelli che bevono l'aperitivo tra colleghi ma NON invitano tutti)
"Gli allegri compari di Sherwood" (che l'aperitivo lo offrono proprio a tutti)
...e via dicendo.
Ci sono quelli che ti fanno scoprire le persone. Tipo il gruppo "La casa della prateria", creato coi vicini di casa: con quello, ho scoperto che sono finita ad abitare in una comune hippie.
Ci sono quelli di autoaiuto. …

Le pezze are back

Innanzitutto un applauso alla ministra Lorenzin.
No, perché obiettivamente è difficile,  difficilissimo far arrabbiare almeno 3 milioni di italiani ogni volta che si apre bocca: ma lei ce la fa ogni volta.
Striscia la notizia ha intervistato la nostra in merito alla campagna di Civati contro la tassazione degli assorbenti al 22%. La ministra ha giustamente dichiarato di appofappoggiare l'iniziativa,  Salvo poi sbrodolare con un : "mica si può tornare all'800 con le pezze di cotone".
I beg  your pardon?
CERTO, CERTISSIMO CHE SI PUÒ! E aggiungerei: si deve.
Come sapete per Pannolina uso pannolini lavabili. Ma durante il periodo del puerperio mi sono convinta e sono passata anche per me al lato lavabile del ciclo.
Diciamo che un'episiotomia fatta in modo agghiacciante e particolarmente dolorosa da rimarginare mi ha convinta a utilizzare 2 assorbenti lavabili che avevo comprato,  più per curiosità che per convinzione,  ad una fiera. La svolta!morbidi,  lisci, molto p…