Passa ai contenuti principali

dì di no

Qualcuno mi spieghi come si fa a dire no.
Mia suocera possiede un appartamentino nella sua città d’origine, che – a seguito del pagamento dell’IMU – s’è finalmente decisa a mettere in vendita. Peccato che, come in tutte le cose, ci si scontra con la scemenza diffusa: ed ecco che i compratori non valutano un minimo il fatto che il venditore sia una persona anziana che abita a più di mille chilometri di distanza,del fatto che magari dovremo anche prendere un aereo, delle ferie dal lavoro… macché! e ci fissano il rogito per dieci giorni dopo. Così viene escluso che mia suocera scenda a firmare, viene fatta una procura a nome di mia cognata Il Risolutore perché sbrighi le trattative… fino a che mia suocera non decide che lei, la casa, non si fida a lasciarla vendere al Risolutore e basta. No. Bisogna che ci vada anch’io (che come noto vivo in affitto, e quindi sai come me la cavo bene con le compravendite di casa…praticamente Tecnocasa mi fa un baffo!)
Ma voi provate a ragionarci col Risolutore.
“Risolutore, potremmo posticipare di una sola settimana? Sai, ero già di riposo, eviterei di prendere altre ferie…”
“Eh no eh, eh non si può, questi hanno già preso appuntamento col notaio eh!”
(scusate l’ignoranza, ma perché bisogna esser così deferenti coi notai?! Uno str°n$o che ti rapina dai 2000 ai 16000 euro per un modulo prestampato con firma merita tutto questo scrupolo??)
“Risolutore, partissimo il giorno prima? Perché fare levatacce e tornare in giornata, su e giù dagli aerei, quando lì ci vive la zia e ci presta il divano per dormire?…”
“Eh no eh, eh non si può, mica devo far sapere i miei fatti personali in giro eh!”
(figurati, perché parlare con una persona che condivide almeno una metà del tuo DNA? È un’estranea!!)
“Risolutore, almeno prendiamo l’aereo prima? Se torno all’una il giorno dopo devo comunque alzarmi presto per andare a lavorare!…”
“Eh no eh, eh non si può, il prezzo dei biglietti aumenta eh!”
E qui cominciano veramente a prudermi le mani.
Mi sa che farò casualmente aprire la portiera lato passeggero della macchina a noleggio in curva.
Mentre siamo a strapiombo sul mare.

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

COSSSS’EEEEEEH???! - STORIA DI UNA GRAVIDANZA INASPETTATA

i gruppi di whatsapp

A quanti gruppi di whatsapp siete iscritti?
Attualmente sono a quota 7. Un paio li ho pure mollati per strada.
Nella fattispecie erano i gruppi più 'psyco', quelli dove si annida lo stalker della qwerty che ti manda il massaggio pure per dirti che sta andando in bagno e la carta igienica è ruvida.
Il gruppo di whatsapp è specchio della vita sociale che fai.
C'è il gruppo "Camera cafè" (del caffè coi colleghi)
"I Kattivoni " (per sparlare dei colleghi che prendono il caffè)
"Domenica e festivi" (per la vita familiare)
"I Maledets" (quelli che bevono l'aperitivo tra colleghi ma NON invitano tutti)
"Gli allegri compari di Sherwood" (che l'aperitivo lo offrono proprio a tutti)
...e via dicendo.
Ci sono quelli che ti fanno scoprire le persone. Tipo il gruppo "La casa della prateria", creato coi vicini di casa: con quello, ho scoperto che sono finita ad abitare in una comune hippie.
Ci sono quelli di autoaiuto. …

Essenzialmente usare gli oli essenziali è essenziale

Son grasse soddisfazioni sapere che un proprio post genera domande perché significa che può essere utile a qualcuno.
Quindi scrivo questo post su come uso gli oli essenziali...ma sappiate che lo scrivo dal punto di vista della cavia umana e non del guru !   Quindi se qualche navigante avesse suggerimenti di altri utilizzi me li lasci nei commenti , può essere utile .
Partiamo dal presupposto che, avendo due gatti e una catapecchia della peggior specie (problemi di umidità ,  legno troppo stagionato ecc) quando vivevo a Inculonia ho cominciato a usare detersivi il più possibilenaturali e fai da te. In primo luogo mi spiaceva che i gatti potessero entrare in contatto con detersivi pericolosi semplicemente camminando sul pavimento bagnato .  Poi avevo letto su ALTROCONSUMO che -se si pulisce ogni giorno - aceto ,  Marsiglia e bicarbonato sostituiscono egregiamente i detersivi commerciali. Insomma, con la casa cadente pulire ogni giorno era il minimo ! e una volta fatta l'abitudine , …