Bej in fascia bruti in piassa

Osama, mia sorella, dopo aver obiettato per anni che Facebook è il male, s'è convertita. Ma profondamente. Non solo s'è iscritta, ma ci pubblica foto a gogò.
L'altro giorno mi s'è depressa in diretta mondiale, pubblicando le sue foto a vent'anni...e un po' mi sono depressa anch'io, ricordando tutti i complessi che mi facevo fin da piccola nel confronto.
Eh già, perchè ho due sorelle molto carine. Nanny è alta 1.80, bionda con occhi superblu, magra. Osama ha i boccoli neri, gli occhi verde giada ed entrambe sono magre anche mangiando come due magutti (=muratori) bergamaschi.
E poi...sono arrivata io. E la parte 'figosa' del patrimonio genetico se l'erano già fatta fuori in due.
E diciamocelo: tutto il parentado e pure certi 'amici' hanno fatto notare la faccenda.
"ma le tue sorelle sono così magre! perchè tu no?!"
"Le tue sorelle hanno gli occhi chiari...ma non è che t'hanno adottato?!"
...insomma tutta una serie di piccole finezze che fanno male, tanto male.
Sono sempre stata convinta di essere 'meno', anche dopo, quando ho cominciato a riscuotere i miei successi, venivano visti sempre come 'di minor conto'.
E dire che ne ho fatte di cose importanti...
Perciò l'altro giorno non mi sono tenuta, e quando ho letto "ma perchè il tempo passa, ero così bellina" ho commentato "Bej in fassa, bruti in piassa (= belli in fasce e brutti da vecchi). Per me il meglio deve ancora venire, ahaha!"
Ora: la mia unica speranza è che invecchiando diventi così.


Commenti

  1. da noi si dice : " bei in fasse, brutti in strasse", ti capisco, ho una sorella di 6 anni più grande di me, più bella, più intelligente, più simpatica, bravissima, sportiva e sta stronza è pure simpatica e non posso nemmeno odiarla:-DDD

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

i gruppi di whatsapp

Le pezze are back