Passa ai contenuti principali

post progresso: usate i farmaci equivalenti

Un commento di Reganisso mi ha fatto pensare che in effetti fa sempre bene fare un po' di pubblicità sull'argomento.
Dunque, cos'è un farmaco equivalente? Si tratta di farmaci  che gli studi si dimostrano identici dal punto di vista biologica rispetto ad un altro medicinale; soprattutto ne è scaduta la copertura di brevetto, quindi possono essere prodotti da case farmaceutiche minori diminuendone la spesa.
Il risparmio va dal 20% in meno in su...ma non è solo per questo che sono raccomandabili: spesso sono uguali, ma meno inflazionati per il nostro organismo che spesso reagisce meglio.
Inoltre consentono di fare 'sabotaggio onesto' a quelle lobbies farmaceutiche che spesso non diffondono ottimi vaccini contro terribili malattie solo per guadagnarci...e se le lobbies falliscono, in fondo ci guadagnamo tutti.
Certo ci sono due piccole controindicazioni:
1. spesso gli anziani sono abituati a usare sempre le medesime confezioni di medicinali, dal colore simile...ed è difficile far cambiare abitudini. Ma in questo caso, a volte basta pazienza e attenzione...
2. Vi odieranno tutti i farmacisti...ma in fondo le buone cause fanno venire le spalle grosse!

Commenti

  1. In casa mia si usano solo ed esclusivamente farmaci equivalenti: dalla pillola alle pastiglie per il cuore di mio papa', da quelle per le ossa di mia mamma alle pomate per la circolazione.
    Ormai di firmato in casa nostra non c'e' nulla!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

COSSSS’EEEEEEH???! - STORIA DI UNA GRAVIDANZA INASPETTATA

i gruppi di whatsapp

A quanti gruppi di whatsapp siete iscritti?
Attualmente sono a quota 7. Un paio li ho pure mollati per strada.
Nella fattispecie erano i gruppi più 'psyco', quelli dove si annida lo stalker della qwerty che ti manda il massaggio pure per dirti che sta andando in bagno e la carta igienica è ruvida.
Il gruppo di whatsapp è specchio della vita sociale che fai.
C'è il gruppo "Camera cafè" (del caffè coi colleghi)
"I Kattivoni " (per sparlare dei colleghi che prendono il caffè)
"Domenica e festivi" (per la vita familiare)
"I Maledets" (quelli che bevono l'aperitivo tra colleghi ma NON invitano tutti)
"Gli allegri compari di Sherwood" (che l'aperitivo lo offrono proprio a tutti)
...e via dicendo.
Ci sono quelli che ti fanno scoprire le persone. Tipo il gruppo "La casa della prateria", creato coi vicini di casa: con quello, ho scoperto che sono finita ad abitare in una comune hippie.
Ci sono quelli di autoaiuto. …

Essenzialmente usare gli oli essenziali è essenziale

Son grasse soddisfazioni sapere che un proprio post genera domande perché significa che può essere utile a qualcuno.
Quindi scrivo questo post su come uso gli oli essenziali...ma sappiate che lo scrivo dal punto di vista della cavia umana e non del guru !   Quindi se qualche navigante avesse suggerimenti di altri utilizzi me li lasci nei commenti , può essere utile .
Partiamo dal presupposto che, avendo due gatti e una catapecchia della peggior specie (problemi di umidità ,  legno troppo stagionato ecc) quando vivevo a Inculonia ho cominciato a usare detersivi il più possibilenaturali e fai da te. In primo luogo mi spiaceva che i gatti potessero entrare in contatto con detersivi pericolosi semplicemente camminando sul pavimento bagnato .  Poi avevo letto su ALTROCONSUMO che -se si pulisce ogni giorno - aceto ,  Marsiglia e bicarbonato sostituiscono egregiamente i detersivi commerciali. Insomma, con la casa cadente pulire ogni giorno era il minimo ! e una volta fatta l'abitudine , …