Revealed Lover...ma che titolo è?

Cioè, nella Confraternita del Pugnale Nero non siamo nuovi (...siamo? cioè, mi ci infilo anch'io nella confraternita? sto peggiorando) alle violenze sessuali, ma quale sarebbe l'amore violato nel titolo?...comincio a pensare che la Ward riempia una boccia di pesci rossi con bigliettini di possibili titoli, e poi estragga a caso...
Sia come sia, Lover Revealed, quarto libro.
Cominciamo a dire che ci è piaciuto un...sì, tre pallini. Anche abbastanza pieni.
In questo libro ci si occupa di Butch, l'umano da compagnia della nostra sarabanda di Vampironi Figaccioni. Che mi sta molto simpatico, col suo alcolismo da Lagavulin e i suoi denti scheggiati (particolare che mi fa alquanto tenerezza).
Finalmente si accoppia con Marissa, che cacciata di casa dal fratello Mike Bongior...ehm, Havers, si rifugia alla Confraternita.
Ecco, Marissa.
Già solo su di lei ci vorrebbe un post a parte.
Perchè va detto che manco Jane Austen sarebbe riuscita a farti stare simpaticiuissima una nobile così sfigata che a un certo punto, e con un bagaglio caratteriale di notevole loffiaggine (= per non legnanese -speaking: mollezza caratteriale), si trova a decidere da sola del proprio destino.
Ma la Ward, un pochino pochino...ce la fa.
Nel senso. Era come affrontare il tema "farti provar compassione per Barbie"...impossibile! Ma un pochino con Marissa ce la si fa...
E sempre e comunque: Z rules.

Commenti

  1. Sei già arrivata al 4?
    Ma come????
    O.o

    Comunque da seria dipendenza... io non riesco a togliere gli occhi dal 10 e proverò a leggere l'11 in inglese

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

i gruppi di whatsapp

Le pezze are back