giovedì 22 agosto 2013

Un amore di zitella



Io adoro Andrea Vitali! Adoro l’atmosfera che ha saputo dipingere nella sua Bellano, tipico paesino del lago di Como…e credetemi  visto che vivo nelle vicinanze di Como: ancora oggi, certe dinamiche del paese sono uguali!
E come non portarsi dietro un pezzetto di Como, con il secondo libro “da montagna”?
Iole Vergara è la zitella del paese. Lavora come dattilografa presso il Comune, abita in un condominio affacciato sul lago e la sera cena con una tazza di caffellatte. È un'esistenza fatta di abitudini, grigia e monotona, se non fosse per le chiacchiere con la collega Iride sulla prostata del segretario comunale, o per i mille pettegolezzi che s'inseguono in paese. Ma persino la timida e solitaria Iole ha un segreto, come scoprirà Iride nel ricevere il regalo di nozze della collega: si chiama Dante, e per qualche tempo al centro dei pettegolezzi ci sarà proprio il misterioso amico della dattilografa comunale.  (ibs.it)
Io che sono rigidina e precisina  - forse anche un po’ zitella inside – ho patito e amato la protagonista, e con lei mi sono innamorata di Dante. Perché certe volte solo un sogno è all’altezza dell’amore atteso.
Consigliato assolutamente.

Nessun commento:

Posta un commento