I hate swimming

Ve l'ho detto che ho l'anca storta, nevvero?
Ma sì dai. Quest'estate, stufa di dolori costanti all'anca, mi decido a farmi visitare. QUalche esame ed emerge l'agghiaggiande verità: dopo l'incidente di ormai 7 anni fa, una microfrattura mi ha lasciato l'anca storta.
Cure?...
...pesare il meno possibile (ed ecco il perchè di questa fame atavica e dieta perenne che mi fa sentire un po' come Rossella O'hara sulla collina di Tara alla fine del primo tempo di "Via Col Vento")
...e il nuoto. Tanto, sano nuoto.
"Sostituisci il pilates con nuoto per quest'anno, dai!" m'incoraggia  il Doctor House, mio medico curante. (e vabbè. Ma sì dai. Mi mancherà il pirlates, ma facciamo una cosa diversa...tanto, anche se sono 4 anni che mi stiro come una t-shirt su quei luridi tappetini, le chiappe come Pippa Middleton non mi sono venute, e direi che è il caso di seppellire la speranza).
"Possibilmente con la tavoletta!" mi dice sogghignando.
Ora, io voglio che voi sappiate, medici di tutto il mondo, che consigliare a una paziente il nuoto con la tavoletta praticato in piscina pubblica è un atto lesivo della dignità umana.
Ma proprio.
Avete un'idea del brutto di arrivare il venerdì mattina quando si è in ferie, ...infilarsi in vasca coi vecchietti, ...e vedervi superare anche da quelli che hanno la stampella ad aspettarli a bordo vasca?!
Che poi: sei mica sempre in ferie.
Qualche volta ti devi arrendere all'avversità del destino, ed andarci alla sera.
Coi Determinatissimi.
I Determinatissimi sono quella razza di demoni che di giorno si spacciano per impiegati / commessi / studenti, e la sera si rivelano nella vera natura di uomo - pesce che se la tira.
Che se la tira tanto.
E quindi sorpassano te, laido veicolo lento sulla loro highway. Ti nuotano anche sotto, facendoti  partire l'inconscio quella musichina lì.
Ti fanno sentire goffa come Monica La Foca Monaca, mentre dissertano di occhialini, rana, delfino.
Tu stai ancora combattendo con te stessa per battere il tuo record personale: 45 vasche in un'ora.
(Che spregio. Capite che mi superano anche gli spalti.)
Poi aggiungeteci che il Bagnino assomiglia al mio collega Bello Sguardo (così chiamato per lo strabismo incalzante), calzato in un costume aderente e multicolor che manco Renato Pozzetto nel "ragazzo di campagna". Che c'è l'Istruttore Isterico che sbraita in modo tutt'altro che motivazionale (se ti pagassi, t'avrei fatto licenziare 98 volte. Deve prenderti uno sciopone prima o poi, se il potere delle mie maledizioni vale un minimo.). La musica che però parte solo sul tardi.
Le Determinatissime che indossano costumi tecnici che mi fanno molta invidia (io e il mio costumino Decathlon da 7 euri, nero che snellisce).
'nzomma.
Se non fosse che l'anca è migliorata...la vivrei al massimo del male.
Che dura la vita fitness.

Commenti

  1. devo dire che a me nuotare (attività che ho riscoperto quest'anno) piace e rilassa. E' anche vero, però, che io vado in pausa pranzo e sono praticamente sola, quindi non ho ansia da prestazione e la mio indole competitiva non è costretta a risvegliarsi ;-)
    e... viva i costumi decathlon da 7 euro neri! (io ne ho tre tutti e tre così)

    RispondiElimina
  2. http://youtu.be/1IBGVVKFfgk

    In fondo al mar,
    in fondo al mar
    tutto bagnato è molto meglio credi a me.

    RispondiElimina
  3. Ehm...no, io i costumi decathlon non ce la posso fare.
    E ho bisogno di un paio di occhialini nuovi che finalmente a gennaio si torna in acqua!!
    Ammetto che quando faccio nuoto libero potrei (potrei, eh) essere tra quelli che superano.

    p.s. io ADORO Lo Squalo.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

i gruppi di whatsapp

Le pezze are back