Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2013

il fidanzato del bar

Nella vita d'ogni donna ce n'è sempre uno.
Il flirtarello sfigatello.
E tu puoi essere anche sposata, o fidanzata, e madre dei figli del Brad Pitt della Brianza... ma al flirtarello sfigatello, imbastito coll'istruttore di palestra, col collega, col tecnico della fotocopiatrice, non puoi sfuggir.
Quello scambio di occhiate, battute salaci, sorrisini che - fossi in periodo di amara singletudine - incoraggeresti fino al corteggiamento. Ma per fortuna sei fuori dal tunnel, puoi anche non preoccuparti più e sorridere affabile come quello di questo video
Io, i miei flirtarelli sfigatelli, li imbastisco quasi sempre in posti mangerecci.
La spiegazione scientifica che mi dò é che entro nei locali col sorriso stampato in volto, l'atteggiamento disponibile e il profumo di feromoni tutt'attorno. Solo che non è un attacco di lussuria, è la golosità che sta per essere appagata e promana soddisfazione e appagamento.
Quindi inevitabilmente cucco il barista. (cucco= termine arca…

informazione di servizio ai Trenordisti

Siete tra gli sfigueès abbonati a Trenord?
Ebbene sappiate che Trenord, onde placare le ire funeste e i Pelidi Achilli che già organizzavano marce verso la sede della simpatica azienda che ci rubò tempo e anima nei ritardi di dicembre, ha stabilito che si potrà usufruire durante i week end dell'abbonamento, viaggiando anche con un altro adulto e fino a 4 bambini, per tutte le tratte.
Come OVVIO, non hanno dato grande rilievo all'iniziativa...sai mai che qualcuno ne approfitti e loro finiscano per perderci!
Come CHIARO, visto che i soldi scarseggiano ma la voglia di girare no, ne approfitterò con Mr T!

feel like a shit

Sono sola in ufficio.
La tristezza di essere all'AaD, su un piano che di solito ospita 45 persone, da sola con lo Yeti (che ovviamente ne ha approfittato per invitarmi a pranzo tete -a-tete...anvedi. Almeno fossi Bridget Jones, e soprattutto: almeno fosse Hugh Grant!).
Osservo la pioggia fuori dalla finestra, con le balle a rovescio, pensando a che vita ingrata essere sempre quella che copre l'ufficio durante i ponti perchè ha più senso di responsabilità perfino del capufficio...
Quand'ecco che alle mie spalle sento le ruote del carrello della signora delle pulizie.
"Ma che fa, è qui sola? pensavo fossero tutti in ferie..."
Proletarina: "E invece no signora! m'hanno lasciata qui!"
"Poveraccia però..."
Proletarina: "Ma no, per fortuna che c'è lei. Mi raccomando, ogni tanto passi a controllare se sono viva o morta!"
 Occhio lucido della signora delle pulizie. "Già...ci vuole un attimo...sa, ho perso da poco mio fratello in…

uno splendido disastvooooo

Censisco questo libro, gentilissimamente passatomi da Magicamente, per raccontervelo ed eventualmente SPOILERARVELO (poi non dite che non vi ho avvertito, eh?)
"Uno splendido disastro"di Jamie McGuire è giustamente un caso letterario...
In quanto scritto in maniera molto 'friendly' e scorrevole, e su un canovaccio che sembra un cartone animato giapponese.
Mi permetto purtuttavia alcune osservazioni e lancio un dibattito tra chi l'ha eventualmente già letto:
tema 1: l'imbarazzante guardaroba di Abigail Abernathy. Nella prima scena: cardigan rosa e orecchini di perle. Nella prima uscita con lui: pantaloni della tuta e occhiali da nerd con coda a sparasgnaps di capelli unti. Prima notte: pantaloncini scozzesi gialli e blu. Compleanno: vestito verde e scarpe gialle di vernice. Lezione: camicia di seta bordeaux. L'irresistibile sex appeal della Signora in giallo.
tema 2: il pericoloso atteggiamento bipolare di Travis Maddox. "Ti taglio la gola se non smetti…

Poveri ma belli

Mr T nell'ultimo periodo non è riuscito a portare a casa lo stipendio: molte ditte sue clienti dicono di non aver soldi per pagare lavori già fatti, e la conseguenza è che anche lui si trova in difficoltà (pur avendo effettivamente delle richieste).
Io, dal canto mio, mi ritrovo ad avere sempre lo stesso stipendio ...e molto, molto di più da pagare (l'affitto della Catapecchia è cresciuto, anche se di poco, così come le bollette ...mai ho aspettato la primavera e il cambio ora legale/ solare come quest'anno, pur di tagliare i consumi). La mia Patiz s'è rotta, e di soldi per cambiarla del tutto...mah. Stavo valutando addirittura se farla aggiustare, con tutti i suoi 13 anni, 105.000 km e 1200 euri auspicabili di riparazione.
Sto tenendo duro, ho messo via un cuscino per la futura casa da acquistare, e non vorrei intaccarlo...
La cosa che mi fa specie è che poi ti vengono anche a proporre nel 'questionario di clima aziendale' domande come 'sei contento della …

...se mi pigli pel Qlo...

Pare che sia molto morta.
Motore dipartito.
Ad aggiustarla, 1200 euri minimo.
Per un'auto che ne vale forse 200.
Ecco, a fronte di 'ste cose mi sconforto, e parecchio anche.
Le volevo tanto bene...ma che faccio? l'aggiusto? mah...


Per cui, quando domenica parlavo coi cognati del fatto che, per qualche mese, stavo considerando di andare in stazione in bici, mi sono un po' irritatina quando il Risolutore mi racconta "ah, ma nel palazzo del mio ufficio c'è giusto una bici abbandonata, visto che non ne hai una tua..."
"Ecco, giusto!" sopraggiunge Martire, il fidanzato del Risolutore. "Portala a casa, no? se è abbandonata!"
"Bravo Martire, tu sì che mi pensi!"
" sì, però insomma, mi devo caricare io quella bicicletta tutta sporca? Proletarina, facciamo che vieni tu con la tua macchinina e te la carichi!"
Ah, io.
Con la mia macchinina.
Quella che non ho, e che per l'appunto mi tocca sostituire con la bici abbandonata…

GOLF, das auto

Tu sei lì, che ti scervelli e pensi a come far saltare fuori un'auto da 700 € in conto corrente, un libretto postale (intoccabile) e uno stipendio da campesina de Cochabamba, quando senti lo Yeti (ossia il megadirigente che ha il suo ufficio alle mie spalle nell'openspace), lamentarsi coi suoi sottoposti che la scuola dei figli gli costa 'come comprare una Golf nuova ogni anno'.
Ecco, la mia retribuzione annua non è manco una Up, per dirne una.
Gente infame che non conosce il pudor.

torta di pane ad cazzum

Ultimamente ho preso il vizio di far torte a gogò, per evitare di mangiare cose preconfezionate e ...anche per risparmiare, da brava massaia.
Soprattutto mi son data alle torte.
Ecco qui una goduriosa ricettina della torta di pane 'a modo mio' (ossia senza uvette, canditi e cacchette...)
400 gr. di pane circa
3 cucchiai di zucchero di canna
1 l di latte circa
un pezzo di cioccolato fondente (è avanzato l'uovo di Pasqua?)
due uova
cacao amaro (3 cucchiai)
un po' di biscotti rotti (il fondo della biscottiera è generoso!)
Spezzettare il pane, e coprirlo bene col latte. Lasciatelo ammollo anche per la notte intera...dev'essere ben sfaldato. Dopodichè aggiungete i vostri ingredienti: cioccolato amaro a pioggia, uova, zucchero, biscotti rotti e cioccolato a pezzi. Ci sta bene anche una manciatina di cereali...
Lavorate bene, ed infornate a 180° per 30 minuti circa.

Questa torta è stata battezzata da Cherry Merry Muffin la torta X perchè "non ha ancora scoperto l'…

Fonzie

Il fatato mondo di Inculoni@

c'è chi nasce, e c'è chi è stronzo

Epifania! finalmente è venuto al mondo il figlio di Iron Ass e Bue Grasso.
por bambin, con tutto il clamore che se n'è fatto, ci aspettavamo una specie di Puttino a riccioli d'oro, e invece di fronte alle prime foto su FB io e mr T ci siamo taciuti.Senza riuscire a guardarci in faccia  Finchè ci siamo girati, e laconicamente Mr T ha detto: "9 mesi a parlarne, e poi partorisce un Gormito".
E' che è proprio bruttino, una specie di Benjamin Button all'inizio film, come ha giustamente osservato Scrausy.
Robe che ti passano per la testa e censuri pure, al momento del colloquio con la madre Iron Ass.
Che mi chiama per sapere se ho visto le foto del suo capolavoro.
"sì, sì...ora aspetto che torni a casa, anche perchè purtroppo son senza la mia macchinina al momento..."
"Sì, ma io sono appagata! la maternità è una cosa mistica! ah, poi con l'epidurale non ho sentito dolore, ma tu potrai anche evitartela, perchè non sei delicata come me..."
(l…

La Panda dello zio Michele

Io stimo la Newton& Compton

Ma lo vogliamo dire che la più simpatica editrice d'Italia è la Newton & Compton?
Che è tornata a realizzare la collana "100 pagine 1000 lire" (ve la ricordate?) per gli ebook a 0.49€, ma anche la bellissima nuova collana dei Live a 0.99€?
100 pagine 1000 lire ha arricchito notevolmente l'edicola del Fontanile, il paesino dove abitavo prima. E ha pure appesantito le mie mensole, se è per questo. Proponevano grandi classici, su cui non si pagavano più diritti d'autore, a un prezzo piccolo e con edizioni che definire 'scrause' è complimentoso.
Ora nascono i più graziosi libri "Live", a 99 centesimi.
Copertina lucida, colorata e moderna, le stesse rilegature e carta da pianto e stridor di denti, ma soprattutto titoli accattivanti e moderni.
Roba che, anche se hai già un titolo, ti viene voglia di ricomprarlo, tanto sono piccoli e carini.
Anche allo scopo di premiare la lodevole iniziativa di rendere la cultura alla portata di tutti.
Newton &…

dalla padella alla brace

M.M. se ne va.
Francisco Franco, l'amministratore delegato così crudele che Vlad L'Impalatore a confronto è un monaco buddista, le ha decretato il "non es dignus".
Viene sostanzialmente declassata, e sostituita dal Guardatore di Monitor.
Sì, quello che spia da dietro le mie spalle quel che faccio.
Sì, quello che ci prova ad ogni pausa caffè.
Esatto. Proprio lui.
 Ricordatemi che non si tocca mai il fondo.
Si può sempre trivellare.
Solo che ormai sembra di fare il Viaggio al Centro della Terra.

consigli per gli acquisti

Che dire. Sto diventando dipendente da questo balsamo labbra tutto naturale, un po' costosino ma tanto bello, profumato e buonino.
Se non me lo rapisse dalle labbra Mr T, praticamente passerei tutto il giorno a limonarmi da sola.

Io & C