mercoledì 1 gennaio 2014

2013, l'anno di...

Ed ora che l'abbiamo salutato possiamo dire che il 2013 è stato l'anno di...
non c'è limite al peggio: dopo l'addio a Merdevole Matrigna, avrei pensato non si potesse sprofondare di più. Poi ho conosciuto l'idiozia di Guardatore di Monitor, l'aberrazione di lavorare con un completo imbecille (oltretutto classista e maschilista) e ho scoperto che no, non bisogna mai lamentarsi e pensare 'peggio di così...'.Perché c'è sempre un peggio di così, ed è il caso di partire da quest'assunto.
la crisi a casa mia: lo si sa, ti striscia vicino...ma finchè anche noi non abbiamo dovuto rivedere davvero i nostri piani per il futuro, capire cosa significa la frase 'questo mese ho speso più di quel che ho guadagnato'...beh, alla fine restava una cosa un po' lontana. Però, se guardiamo al lato positivo,...è stata la classica 'goccia che fa traboccare il vaso', che ci ha convinto a mollare l'affitto per comprare casa (visto che se non ci fossimo decisi a tagliare quella spesa...ci saremmo trovati solo a pagare un canone d'affitto sempre più alto e le stesse tasse dei proprietari, ma senza vederne mai la fine...). Speriamo davvero che il 2014 sia l'anno del cambiamento!
l'ebook, che scopertona: 53 libri all'attivo, dice anobii. E quasi tutti ebook (grazie a Moma, che con la Confraternita del Pugnale Nero ha vinto tutte le mie resistenze...)
Papa Francesco: pochi mesi, e già ha cambiato la Chiesa. Vederlo dal vivo, vivere le emozioni che sa dare, è stata un'esperienza indescrivibile...e non paragonabile ai pontefici precedenti.
La Costa Concordia raddrizzata e il Silvione Nazionale fuori irrevocabilmente dai giochi: sì, li metto nella stessa riga. Perchè dopo anni di figure di merda internazionali - Italia Paese di cialtroni - abbiamo anche dimostrato che siamo in grado di risolvere i casini che combiniamo...
...e voi cosa mettete nell'album dei ricordi del 2013?


2 commenti:

  1. sicuramente
    - Yoda
    - la crisi a casa mia
    - 153 libri letti

    RispondiElimina
  2. è nato tommaso
    eva si è trasferita a bologna...

    RispondiElimina