camera con vista - prima tappa

Premessa: ho sempre voluto leggere Camera con vista, soprattutto perché dopo aver visto il film per me ormai George Emerson è quel bel figliolo di Julian Sands.
Finora la parte che più mi è piaciuta è quella in cui Lucy capisce di avere voglia di vita, di essere stufa delle convenzioni, e si avvia a Piazza della Signoria verso sera.
Non so se solo a me è capitato, ma ogni volta che metto piede a Firenze e posso circolare lì, sola, mi sento immensamente viva...farei qualsiasi cosa per stringere il mondo tra le mani..

Insomma, mi parte la colonna sonora "Meraviglioso" nella testa.

Commenti

Post popolari in questo blog

i gruppi di whatsapp

Le pezze are back