Passa ai contenuti principali

Catania

Ogni tanto capita, per lavoro, di fare degli incontri.

Talvolta belli.

Talvolta, direbbe Conte, ‘agghiaggiandi’.

Come quello con Catania.

Catania e io ci siamo incontrati all’inizio di ottobre, quando abbiamo lavorato assieme.

Da lì, con la scusa di alcune questioni di lavoro, abbiamo cominciato a sentirci.

Poi, mi ha chiesto l’amicizia su FB.

Dove ha cominciato a mandarmi messaggi privati.

Niente di sconcertante, semplici “come stai?”, “oggi sei in viaggio per lavoro, tutto bene, sei arrivata tranquilla?”

Cose che fanno anche piacere…

Per poi accorgermi che conosceva un po’ troppe cose su di me, cose che non poteva aver saputo solo su FB…tipo il mio numero di cellulare. E spingerlo a confessarmi che sì, l’ha ricavato dal database dell’azienda.

Cioè, roba da stalker.

Le telefonate sono sempre di più, così come il suo sbilanciarsi.

Sennonché, a un certo punto confessa…che sta per sposarsi. Candidamente.

No, ma cioè.

Ma sono solo io a pensare che sia una storia allucinante?

Posto che non è mai accaduto nulla meno che casto tra noi…ma possibile che ci siano uomini che progettano dichiarazioni d’amore con anello in romantiche capitali europee, visitano pittoreschi agriturismi per ricevimenti e nel contempo si tramutano in stalker con colleghe (sposate) che non gli danno nemmeno spago?

Ho capito che viviamo in un mondo veramente assurdo, e che a pensarla in un certo modo siamo poche mosche bianche…

Commenti

  1. sei troppo fascinosa :D
    comunque il mondo è davvero strano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma quale fascinosa. Almeno.
      E' che c'è tanta fame nel mondo!

      Elimina
  2. è un mondo un po' viscido. sono contenta di non farne parte!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

COSSSS’EEEEEEH???! - STORIA DI UNA GRAVIDANZA INASPETTATA

i gruppi di whatsapp

A quanti gruppi di whatsapp siete iscritti?
Attualmente sono a quota 7. Un paio li ho pure mollati per strada.
Nella fattispecie erano i gruppi più 'psyco', quelli dove si annida lo stalker della qwerty che ti manda il massaggio pure per dirti che sta andando in bagno e la carta igienica è ruvida.
Il gruppo di whatsapp è specchio della vita sociale che fai.
C'è il gruppo "Camera cafè" (del caffè coi colleghi)
"I Kattivoni " (per sparlare dei colleghi che prendono il caffè)
"Domenica e festivi" (per la vita familiare)
"I Maledets" (quelli che bevono l'aperitivo tra colleghi ma NON invitano tutti)
"Gli allegri compari di Sherwood" (che l'aperitivo lo offrono proprio a tutti)
...e via dicendo.
Ci sono quelli che ti fanno scoprire le persone. Tipo il gruppo "La casa della prateria", creato coi vicini di casa: con quello, ho scoperto che sono finita ad abitare in una comune hippie.
Ci sono quelli di autoaiuto. …

Essenzialmente usare gli oli essenziali è essenziale

Son grasse soddisfazioni sapere che un proprio post genera domande perché significa che può essere utile a qualcuno.
Quindi scrivo questo post su come uso gli oli essenziali...ma sappiate che lo scrivo dal punto di vista della cavia umana e non del guru !   Quindi se qualche navigante avesse suggerimenti di altri utilizzi me li lasci nei commenti , può essere utile .
Partiamo dal presupposto che, avendo due gatti e una catapecchia della peggior specie (problemi di umidità ,  legno troppo stagionato ecc) quando vivevo a Inculonia ho cominciato a usare detersivi il più possibilenaturali e fai da te. In primo luogo mi spiaceva che i gatti potessero entrare in contatto con detersivi pericolosi semplicemente camminando sul pavimento bagnato .  Poi avevo letto su ALTROCONSUMO che -se si pulisce ogni giorno - aceto ,  Marsiglia e bicarbonato sostituiscono egregiamente i detersivi commerciali. Insomma, con la casa cadente pulire ogni giorno era il minimo ! e una volta fatta l'abitudine , …