martedì 29 aprile 2014

"Persuasione" - seconda parte. E menomale che son proletaria!

...menomale che son proletaria perchè - Anne insegna - essere figlia di baronetto non dà la felicità.
Avevamo lasciato la nostra preda dei dubbi: Capitan Sfiguè (l'inutile amico degli Harville. So che ha un nome, ma è loffio e negativo e merita di esser soppresso dalla memoria) le muore dietro come pensa il cognato? Wentworth spasima davvero d'amore per Louise, la donna del bungee jumping dalla scogliera senza elastico?
Nel dubbio, va a Bath da quella rompic..., ehm, da lady Russell. La nostra cara Emira delle Rompiballe passa le sue giornate coi SempreRinco Sir Walter ed Elizabeth, che ora passano giorni felici al fianco di Mr Elliott, cugino redivivo. Chi è mai costui, se non quel tamarro che lumava Anne sul lungomare? Quando si dice che la sfiga non ha limite, la nostra Anne si ritrova preda del simpatico cugino, compito e pesante come un vaso di gerani...e tutto ciò proprio quando rivede l'amato Wentworth, libero da legami dopo che Louisa 'miss Muretto' Musgrove s'è fidanzata con Capitan Sfiguè! Come togliersi il tamarro dai piedi, quanto lady Rompic..., ehm Lady Russell stravede per lui??
Per fortuna Anne ritrova una disgraziata amica di giovinezza, che le apre gli occhi sulla falsità di Mr Eliott, che non può assolutamente diventar suo marito, anche perchè odia suo padre e sua sorella! (praticamente come il resto del genere umano). Tant'è, Anne capisce che ha già avuto la sua quota di pesantezza nella vita grazie alla sua famiglia, e lo scarica in allegria...aiutata in questa scelta da Harville. Nel corso di una conversazione, Wentworth sente che Anne è fedele al suo amore come un San Bernardo. Decide per una volta di praticare anche lui lo sport nazionale della contea (il 'non mi faccio i ca**i miei su prato') e scrive finalmente ad Anne, rivelandosi cinofilo: rivuole lei, e tutto il suo Sanbernardismo.
Bellissimo.
Voto: 8.

sabato 26 aprile 2014

Qli Grandi

Vogliamo dire del Qlo GRANDISSIMO che questo mese il sottocosto Ikea preveda l'armadio Pax a 15€, fino al 4 maggio???
Stai a vedere che ci scappano anche le ante!

venerdì 25 aprile 2014

incubus vivens

Sogno, e mi sveglio sudata e agitata.
Salto sul letto, mentre Mr T accende l'abat jour.
Mr T: "Che c'è?"
Proletarina: "Ho sognato che il GuardaMonitor mi spiava il contenuto del pc...la cronologia internet...e che la FataMale mi affibbiava a lavorare su tre uffici contemporaneamente..."
Mr T: "...."
Proletarina: "..."
Mr T: "...."
Proletarina: "...non era solo un incubo?"
Mr T: "....ti faccio una camomilla, va'."

giovedì 24 aprile 2014

tenerame

A Pasqua abbiamo realizzato il sogno del Nanino: svegliarsi con Puzzolo che gli lecca la faccia.
Da quando gli abbiamo spiegato che è la nostra sveglia quotidiana, non sta più nella pelle per provarla.
La sera di Pasqua s'è infilato nel lettone con noi, continuando ad agitarsi e saltellare.
Proletarina: "Ma Nanino, non vorrai mica scalciare tutta la notte come Sandra Mondaini?"
Nanino: "E' che zia, non ci posso fare niente, io...sono felice!"
E si allunga ad accarezzare i pelosi, ormai già comodamente acciambellati sui piedi.
Ecco, io avrò il cuore di burro...ma ogni volta che ci penso mi viene al cuore un nodone che si scioglie solo con un abbraccio.
Sono fortunata ad avere un Nanino così.

mercoledì 23 aprile 2014

e voi quale albero siete?

...posso dire di essere fiera che il mio risultato a questo test sia
OLMO, la mentalità nobile
Chi nasce sotto questo albero ha una spiccata eleganza e sa abbinare in modo eccelso i vestiti. Queste persone sono dotate di mentalità nobile, gli piace comandare ma non ubbidire. Amano prendere le decisioni per gli altri, fanno fatica a dimenticare gli errori commessi e sono impareggiabili nella gestione della vita quotidiana. Sono dotati di buon senso dell’umorismo e sono persone allegre e gioviali.

martedì 22 aprile 2014

Quanto meno ho un marito comico

Guardatore di Monitor mi convoca nel suo ufficio.
Mi informa che la FataMale, la nostra simpatica direttrice, ha deciso (unilateralmente e senza consultare nessuno) che dovrò supportare Mignolo e il Prof nella formazione e negli eventi. Eh già. Mi tocca di mollare Roswell, e tutti i lavori che facevo con lui.
"Ma devi essere fiera che ha scelto te perchè si fida".
Invece no. Sono solo sdegnata.
Perché con la fiducia non ci pago né mutuo né bollette, e tanto meno ci faccio la spesa.
E allora, quantomeno, vorrei lavorare con gente che mi va, a cose che mi piacciono.
Ma come al solito...
GM "C'è la crisi e ringrazia di avere un lavoro".
Hai ragione. Al tuo psichiatra è andata sicuramente peggio, pare evidente dai discorsi che fai che non lo frequenti più.
Torno a casa giù di morale, dopo aver cercato di tirare su una Scrausygirl piangente e un Bombarolo con la faccia da funerale ("accidenti, ora che avevo trovato la mia anima gemella lavorativa, te ne vai...")
Mi sfogo con mio marito.
"Accidenti, GuardaMonitor mi ha convocato con una notizia funesta stamattina..."
Mr T: "Lo sapevo...Il cane bomba non ce l'ha fatta, vero? è morto..."
...
Ecco. Voi adesso mi dite come si fa, con un buffone così, a prendere la vita seriamente!

sabato 19 aprile 2014

amazon=perdizione

Quando soffri perchè non hai soldi per fare shopping, non pensare di guardare internet per distrarti...
perché Amazon è la perdizione assoluta.
(quanto alla borsa...sì. So di non aver più 16 anni. E' il mio senso estetico che non se ne fa una ragione!)

venerdì 18 aprile 2014

t'amo pio bove

Tempo di bilanci all'Associazione a Delinquere. In questo periodo i vari responsabili convocano i sottoposti per i 'pagellini'...schede di valutazione per vedere se hai raggiunto gli obiettivi previsti.
Il GuardaMonitor: "Allora, Proletarina. Io ti avrei messo 'più che adeguato'...concordi?"
Proletarina: "Ho alternative?..."
GM: "No."
Proletarina: "E allora. Piuttosto, vorrei finalmente parlare dell'aumento di stipendio che ho richiesto. Lavoro in due uffici contemporaneamente, faccio da supervisor a gente che ha due livelli più di me, ci sono cose che fare solo io...mi pare che se mi fate fare tutto ciò è perchè mi ritenete all'altezza. E la qualità si paga."
GM: "eh ma i vertici non vogliono, lo sai che c'è la crisi."
Proletarina: "Eh, no. Io so che abbiamo fatto milionate di utili. E so pure che una parte ho contribuito a realizzarla io. Ma io non voglio soldi. Io voglio che mi si riconosca che non sono una impiegatina che deve taaaanto crescere. Perché se faccio formazione agli altri...beh, vuol dire che io sono già cresciuta a sufficienza".
Per tutta risposta, GM esce a prendersi caffè e biscotti.
Rientra e si mette a ruminarmi davanti, mentre ancora cerco di perorare la mia causa...e non posso fare a meno di accorgermi che è palesemente distratto.
Quindi faccio un test: "E quindi, cane bomba, dovrei davvero capire la mia seniority prima di cadere in bagno."
GM: "beh, faremo il possibile ma non darlo per certo".
!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ma t'ho detto una frase assurda! 
che non vuol dire niente!!!
ma che risposte mi dai!!!!
...basta, ci rinuncio. Firmo la diavolo di valutazione ed esco con la coda tra le gambe, stringendo il mio foglione.
E lì mi cade l'occhio sulla descrizione.
"Proletarina è affidabilissima. Grande lavoratrice e di buon carattere"
Più che una valutazione, sembra la descrizione del Bovaro del Bernese.
Mancava solo scrivesse "di grande compagnia, scodinzola sempre e quando ti guarda con quegli occhi lì...sembra quasi un cristiano, guarda".
Amaritudine!!!!

giovedì 17 aprile 2014

De chet is on de taibol


“Sì, il problema che mi descrivi è complesso…sai che c’è Proletarina? Forse è meglio che parli con la collega Dukakis…quella del Lussemburgo…quella che se ne occupa…”
“Certo! Certo che sì! Insomma finiamola con questo esitare, se lei ci risolve la questione…dammi il numero!”
Ed è solo quando ormai sono in attesa della linea che realizzo che sto per parlare con una greca che vive nel Lussemburgo…e che il mio inglese è arrugginitissimo!
Facciamo che riesco a reggere i primi 5 minuti di conversazione nella decenza (più o meno).
Il dramma si consuma alla chiusura.

Proletarina: “Yes, yes…so, uhm… I really like you…cioè, no! your explanation!!!!”
Kanakis ride…lusingata.
Fermatemi, prima che faccia dei gay sexual harrassments per pura ignoranza.

martedì 15 aprile 2014

Io, La Sposa - ovvero prima o poi mi armo di katana e faccio una strage

Se ve lo state per caso chiedendo...
Sì, sono ancora a Inculonia.
Mangiando pane e cipolle perché ho dato l'anticipo di una casa dove non abito, e di cui non ho le chiavi (di cui avrei dovuto entrare in possesso da FEBBRAIO).
E' uscita una bega col Comune...che in pratica vuol far pagare una multa all'immobiliare relativa all'immobiliare precedente, quella fallita da cui la nuova immobiliare ha rilevato il cantiere.
Nocchenontelapagofacciolabonificalavori, Nottumelapaghiperchèallungoitempidiconsegnaapposta, Sìmaiohosistematoleirregolaritàpuoicontrollare,Chissenefregatantononmandoivigiliperilcontrollopaga...
E mentre loro si fanno la guerra, passano i mesi. Mesi in cui io pago anche l'affitto alla Nonnina con l'Alzheimer, e manco pochi soldi. Mesi in cui la Banca mi chiama ogni tre giorni per dirmi "noi il mutuo te lo vorremmo deliberare, ma nessuno ci dà la comunicazione che chiudono i lavori". (sono l'unica sfygata in Italia che ha la Banca alle calcagna coi soldi in mano...e l'immobiliare che non vuol vendere). Mesi dove Mondo Convenienza mi tempesta di sms che manco uno stalker, ma io non so proprio dove ficcarla la benedetta cucina che è già arrivata (anche se il didietro dell'immobiliare mi sembra sempre più un'ottima idea).
Sono arrivata ai pianti, alle minacce, agli investigatori, a sventolargli il calendario davanti ricordandogli che il 31 maggio devono mollare la casa, oppure il compromesso scade...
Niente. Manco l'elettroshock.
Non so più a che santo votarmi, mi sento demoralizzata ogni volta che ci penso. Cerco di prenderla con filosofia, ma pensare che siamo a metà aprile, che con il mucchio di festività fino a inizio maggio non si muoverà più nulla, mi fa venire voglia di picchiarli di santa ragione.
Posso dirlo che il 2014 finora mi fa sempre più schifo?

lunedì 14 aprile 2014

Parla con me

Roberto, se il Presidente Renzi non rispondesse, puoi sempre parlare con me.
Possibilmente, vestito proprio così.
(questo mese...doppio figone. Si ringrazia Vanity Fair)

sabato 12 aprile 2014

Il nostro Club di Jane Austen...Persuasione, le prime tappe!!!

Eccoci qui, finalmente parliamo di queste prime due tappe, sofferte ...chi più e chi meno. (vero Moma che non hai saputo frenarti?)
Saltiamo dunque la trama, faccenda a mio dire noiosa (e insomma gli spoiler cercateli su Internet, su!)
Passiamo alle impressioni sui personaggi.
Sir Walter, altrimenti detto Genesio cavallo Vanesio. Ci vuol del coraggio, zia Jane, a definire la madre di Anne intelligente...perchè per sposarti e riprodurti con un personaggio così, devi essere un'eroinomane incallita!
Elizabeth, la sorella maggiore. Idem come sopra, ma con l'aggravante del grave stordimento nei confronti di Mrs Clay. (perchè sospettare di una vedova che s'attacca al carro tuo e di tuo padre pure quando vi trasferite a Bath? Svegliaaaa)
Mary, sorella minore. O minorata, non si capisce bene. Mary passa il tempo a chiedersi come stare al centro dell'attenzione, come ottenere onori, come piantare a casa figli malati... e il modo migliore è schiavizzare la sorella, di cui diremo poi. Mary, un consiglio spassionato: conquista l'attenzione di tutti con un gesto eclatante. Datti fuoco.
Lady Russell: sarà che non si fa davvero i cavoli suoi, ma nemmeno piangendo sui ceci, ma ho finito per immaginare questa matrona con la faccia di Alfonso Signorini. Con cuffietta e brillanti. E almeno mi risparmia la rabbia, ogni volta che compare!!!
Louisa e Henrietta: 'ste due, poi, son come Stanlio e Ollio. Non si capisce se ci fanno o ci sono, ma nel dubbio sono pronte a far danni, mollando semi-mariti e gettandosi dai muretti. E Wentworth vuol sposarsene una?!  Si faccia avanti. Le svendite son cominciate.
Wentworth: ché come personaggio, mi piace pure. Forse quanto Darcy, direi. Ma fa un po' dubitare quando, invece che cercare di capire le ragioni della povera ex morosa, ormai più slavata della pastina e calpestata d'uno stuoino al cocco, si cimenta nel lancio della demente sui muretti al mare. Insomma Wentworth, torna su quella nave, prendi il fresco e ravvediti!!!
Anne: questa povera donnetta. Ma com'è che ricordo alla prima lettura un personaggio garbato e intelligente? In questi primi 12 capitoli, la ragazza sembra votata al taglio delle proprie vene per il bene degli altri! A un certo punto si desidera entrare nel mondo bidimensionale per schiaffeggiarla a mani unite!!!
Ciò nonostante, siccome pare sia l'unica bagianazza che ha mantenuto il patto delle tappe (intese come tot di capitoli a settimana, non come partecipanti di bassa statura) quasi quasi trasgredisco anch'io...
 

giovedì 10 aprile 2014

RECEMPSIONE Alcune ragazze mordono...ma altre fanno un po' dormire

Che dire? Questo libro ancora non ho capito se m'è piaciuto oppure no.

Merit è una dottoranda 27 enne di buona famiglia, attaccata da un vampiro e ridotta in fin di vita...e proprio per questo salvata da Ethan, Maestro del prestigioso Casato Cadogan.
Chicago da poco ha scoperto l'esistenza dei vampiri, affiliati in Casati...e ancora ignora l'esistenza di altre creature sovrannaturali che abitano il mondo. Merit invece ne scoprirà presto l'esistenza. Ma dovrà scendere a patti con la sua nuova natura, scoprire chi ha quasi cercato di assassinarla e - sempre che ci riesca in 288 pagine - decidere con chi uscire il sabato sera.
Merit vagola indistintamente fra l'essere secchiona fuori corso, e l'essere vampira, tra "Caro Ethan Maestro vampiro quasi quasi te la dò..." e il "ma anche no".
Ciò nonostante credo proprio che leggerò anche il secondo capitolo della saga.
Perché?
Perché Merit fa dormire, tranne quando tira fuori l'ironia.
E poi...vogliamo parlare di quant'è adorabile Morgan?
Insomma. Alcune ragazze mordono, talvolta dormano, ma speriamo che si sveglino!!

martedì 8 aprile 2014

Il figone del mese: mORELLI

Figone sì o figone no??
sicuramente un tipo!
Mi piace dai tempi di Coliandro, recentemente l'ho rivisto col bravissimo Neri Marcorè in "Una Ferrari per due".
Consigliatissimo!
(il film, e pure Giampaolo Morelli...)

lunedì 7 aprile 2014

- 2

Il 9 Aprile.
Su Sky.
E per i proletari as I am, in streaming.
No, così.
Giusto per ricordarvelo.
(non resisto piùùùùù)

venerdì 4 aprile 2014

Brutti vizi

Mail del Guardatore di Monitor.
"sebbene questa voce non sia nella pipeline prodotti..."
??
Ho ancora il brutto vizio di cercare le cose che non so.
Scopro quindi da Wiki che pipeline viene usato parlando di microprocessori, software e schede grafiche e che significa "manufatto".
Quindi, la frase di cui sopra non significa un beneamato C@##O, sennonché ho un capo testa di bue, che scrive parole a muzzo perché inglese è fffigo, e che prende il quadruplo di me, e che non mi dà l'aumento.
Ma non potevo avere il vizio dell'alcol?
Avrebbe fatto meno male al fegato!!!

giovedì 3 aprile 2014

mercoledì 2 aprile 2014

debiti nell'armadio

Vi comunico che, da sabato, sono felice possessore di un letto, due cassetti e quattro ripiani d'armadio.
"Mr T, dobbiamo cogliere l'occasione...al mercatino dell'usato c'è un letto e un armadio da 290 € tutto. Alla fine, con tutte le spese impreviste...possiamo giusto permetterci quello."
(sì, volevo il letto coi bancali. Poi ha prevalso l'osservazione della vita quotidiana, e il fatto che con due gatti ogni settimana estraggo da sotto il letto 3 metri cubi di pelo&polvere. O mi appresto a smontare il letto ogni settimana...o a convivere con gli acari...oppure metto la classica rete coi piedini. Ho scelto la 3).
Arrivati al mercatino, abbiamo acquistato la rete ma...l'armadio proprio no, non convince il mio consorte. "E' scuro! marrone! non mi piace..." "Ok, però il budget è quello...se proprio non ti convince...arriviamo a 300€...ce n'è uno in offerta da Mercatone Uno, vuoi che andiamo a vederlo?"
Arriviamo al suddetto Mercatone ed ecco...invece che puntare al (bruttino, a dirla tutta) armadio che ci possiamo permettere, comincia a deviare su quello a fianco, da 400€. "Ehiiii...non si era detto budget massimo 300 euri?" "E' che..."nicchia il coniuge.
Qui butta male...usciamo e tento di ricondurlo a migliori consigli. Per questo visitiamo un'altro mercato dell'usato della nostra zona.
Orrore. A differenza di quello precedentemente visitato (quello 'di fiducia'), qui ho paura di toccare qualcosa e prendere malattie curiose... apro un armadio e - schifo!- vedo un animale spiccicato dentro.
Non ce la posso fare...Ed è qui che mostro il fianco, e Mr T gioca jolly: "che dici, andiamo all'Ikea a dare un'occhiata?" ...nonostante l'animale spiccicato, l'idea del salmone all'aneto mi fa salivare.
"Ma...Mr T, tu hai sempre detto che l'armadio Pax dell'Ikea non lo vuoi..." "Beh", cerca di blandirmi "ce ne sono altri...come si chiama quello che ti piace?"
Sogni di gloria. Stai a vedere che riesco a convincerlo a comprare questo qui!
Il Trysil! Io lo amo, il Trysil! e ci stiamo anche dentro col prezzo, coi suoi 199 euri!
Resta inteso che non è andata così.
Nel giro di poco si convince dell'ottima idea di comprare un Pax. Perché è più alto, cerca di convincermi.
E più lungo.
"E poi con la struttura e i bastoni te la cavi con 260 euri."
"Ok, ma...come lo chiudo?"
"Oh beh. Le ante le comprerai col tempo. Cominciamo a prendere i cassetti che sono in offerta?"
Quest'uomo sarà la mia rovina.
(addio, mio amato Trysil...)