mercoledì 29 ottobre 2014

Il mio souvenir da Bologna

Trovato  alla libreria  bugigattolo della stazione di Bologna, mi ricorda il prossimo appuntamento con il club di Jane Austen.  Mi è sembrato un segno
del destino che fosse proprio lì, quell'unica copia, ad aspettare me!

martedì 28 ottobre 2014

Io ho una zia che sta a Forlì (Cit. asilo)

Quest' anno grazie - o per colpa del- lavoro, sono stata per la prima volta in molte città  italiane. No. BUGIA. alla fine ero già  stata in quasi tutti i posti,fatto salvo per Tropea  e Forlì.  E poi,alla fine a Tropea  ci sono stata con un gruppodi colleghi, e alla fine  non è la stessa cosa...sono asociale e secondo me le città le devi scoprire da solo o con qualcuno che ti piace davvero. Sennò sei più occupato  a capire come fare a dominare gli istinti omicidi verso i compagni di viaggio.
Comunque, Forlì.  Arrivo in stazione. , e vedo campi,buio e acquedotto. Basta.RIDATEMI MILANO.
passa la paura quando vedo il taxi,che mi porta lesto verso l'albergo scelto dall'azienda turistica di imbecilli che serve l'AaD.che ti trova l'albergo da 50 euro a notte, sì, poi però sei sulla statale e ti trovi a spendere altri 50 euri in taxi. Ecco: i tassisti di Forlì. Perché sono tutti pettinati come Richie Sambora nel video di Bon Jovi "living in sin"?pur con la suoneria della balera? MISTERO. Bisogna chiedere a Adam Kadmon.
Finisco nell'albergo in mezzo al niente, sulla strada provinciale.  Il receptionist assomiglia a Norman bates, e nel muro in camera c'è un buco tappato coi bicchieri di plastica.  Passo pertanto una notte a rigirarmi tra le lenzuola, tra autosuggestione e jet lag  (maledetta ora solare! )
Il mattino ha l'oro in bocca, ci manca solo di mettermi a  pensare anche a Shining  e pertanto, con un altro tamarrissimo tassista,  lascio il bates motel e vado a lavorare.  Il docente con cui lavoro oggi è bello da far senso.motivo per cui, finito il lavoro, scappo subito.ci manca solo che mi metta a sbavare sui colleghi. ..ne approfitto per far la turista.
Accompagnata dall'ennesimo tassista (indovinate?...tamarrissimo ) arrivo in piazza Saffi. che bella.che ariosita'.È mi stupisce che  in un posto così ci sia pochissima gente. boh.sarà la pausa pranzo? Riesco a vedere il duomo e la chiesa di San Mercuriale. DUomo bello, ma poco toccante.Solo due cose mi piacciono molto :il crocifisso del '200, imboscato dove nessuno lo vede  vai-a-capire-perché che  sembra abbracciare i fedeli, e la barocca cappella del Fuoco che custodisce la semplice xilografia  della Madonna col Bambino.  La chiesa di San mercuriale mi piace di più, semplice buia e commovente col suo soffitto di legno e le candele gialle e sottili.
Giro per le strade dopo esseri fatta una piadina qui. Per qualche motivo la città mi dà una strana malinconia. Saranno i colori, l'autunno o i tassisti Tamarri.  Mi decido ad andare in stazione, e per strada scopro ragazze coi capelli cotonati e vestite come Madonna negli anni 80. Ai tempi della guepiere.  La morte nera.
Comincio a pensare che la moda in questa città sia ferma ai tempi della famosa canzoncina!

mercoledì 22 ottobre 2014

Pay tv volume 1 # losapevocheandavacosì

Dopo notevoli sberloni con la bolletta del telefono, ci accorgiamo che la poco ortodossa abitudine di Mr T di vedersi le partite della Juve su internet ci sta salassando.
"Insomma, trova una soluzione alternativa! fai come gli altri! pianta a casa la moglie e vai al bar!"
"Ma io...non mi va..."
Vabbé, se internet no, e serata birraiola nemmeno, rinunciare non se ne parla...beh resta solo la pay tv.
"Ho studiato tutte le offerte, quella che mi conviene di più è con Mediaset Premium!" mi annuncia soddisfatto.
Come dirgli che piuttosto che dare i soldi a Piersilvio preferirei tornare al tempo della pietra?
Rassegnamoci...arriva la pay tv.
"AH NO! io per principio non la guarderò! c'è già fin troppo da guardare col digitale terrestre...figurarsi!"

....
...tempo una settimana, sono finita nella spirale di "Orange is the new black".
E quindi ora:
lunedì serata Hitchcock
martedì Vampire Diaries
mercoledì Grey's Anatomy
venerdì intoccabile Cryminal Minds e Under The Dome (fortunatamente ora finito)
domenica Orange is the New Black.

Ciao, ho la pay tv e non ho più una vita.

lunedì 20 ottobre 2014

Delfini

Finita la bibliografia di Jane Austen, il club s'è lanciato sulla lettura di "L'isola del tesoro" di Stevenson.
E ci ho pensato.
E ripensato.
E l'ho cercato.
E anche letto la quarta di copertina.
Ma l'unica isola misteriosa che trovo interessante è quella di "Lost". E molto ha a che vedere con Ian Somerhalder e Josh Holloway.
Ho dunque lasciato perdere, sperando in proposte future più intriganti e convertendomi ad altre letture: una biografia su Sissi, di cui poi vi dirò, e soprattutto sulla lettura della mia amata Banana.
"Delfini" è il modo in cui Banana tratteggia la maternità, nel suo solito modo fantasy e passando per l'educazione della protagonista.
Semplicemente STRABELLO.
 Quando lo stesso tema si presenta x ben 2 volte in poco tempo,bisogna prestarvi attenzione....

lunedì 13 ottobre 2014

pubblicità autobiografica

Lo ammetto, io in auto faccio proprio così (specie con questa canzone)...
sarà per quello che sono pericolosa al volante??

mercoledì 8 ottobre 2014

Prole Potter

Cosa fai se hai gli occhiali con la montatura piena di graffi e di uno stile fin troppo sgargiante per essere di moda? Li cambi?...io prima provo col restyling del pennello...giusto per sfruttare al meglio lo smalto di "acqua e sapone"!
Finora, nessun danno collaterale. ..ed ecco il frutto della mia opera d'arte...
(Ci ho preso gusto. Se va bene,  alla prossima ritento con smalto nero e glitter)

lunedì 6 ottobre 2014

misteriosi personaggi dal fare dubbioso

...Quelli che...
"Vengo da te e usciamo a pranzo, ma solo noi due eh! nessuno dei tuoi colleghi"
..."Un brindisino con vino rosso? Offro io!"
..."Ma sai, a me le ragazze piacciono con un po' di carne addosso,...."
E giù di wazzappini dalle vacanze, con tanto di panoramiche sulla distesa gamba - boxer. Mentre è in vacanza con la fidanzata, nota bene.

...E che quando cerchi di chiarire che sei sposata sì, ma pure innamorata, e tendenzialmente rispettosa....
...affermano che hai frainteso tu.
Ma poi spariscono.
Ma BOH?!
Va bene che sono una pessima conoscitrice dell'animo umano, però voi cosa ne pensate?
(devo studiare...)



domenica 5 ottobre 2014

crisantemi per te, ho comprato stasera

Quando regalano alla tua capa dei crisantemi, che poi è toccato a me portarmi dietro 'sto albero fiorito per tutto l'aeroporto, secondo voi c'è un messaggio subliminale sulla sua vitalità?
(secondo me sì.)


sabato 4 ottobre 2014

il figone del mese - JOSEPH BEATTIE

L'abbiamo già detto che amo Henry Crawford?
(Caro Babbo Natale, sono una brava bambina e a dicembre vorrei trovare "Mansfield Park" del 2007. 
Sottotitolato, please.
E con Fanny che sposa Henry.
Grazieee)


giovedì 2 ottobre 2014

Jane Austen Club. ..la mia lista

Tempo fa Moma aveva proposto una sorta di meme su tutta la bibliografia di zia Jane (beh ormai siamo esperte...)
Ecco la mia personale classifica:
Il libro preferito - Orgoglio e Pregiudizio
Il preferito - Darcy ...e nel caso mio, Colin Firth e la scena del laghetto centra TUTTO!
La preferita - Anne Elliot...perché parte malissimo, ma poi tira fuori gli attributi! così si fa!
Il più loffio - Edmund Bertram (ma svegliati fuori amicoooooo! basta con questa Miss Crawford!)
La più loffia -  Catherine Morland. Non si riesce manco ad odiarla. Le si vuol bene come a un calorifero ad agosto, toh.
Il peggiore dei mascalzoni: Henry Crawford (no, Henry, ancora non mi sono ripresa...come hai potuto tradire Fanny con Maria! IO TI AMAVO TANTOOOO***)
Il più insopportabile - John Dashwood. Vedi di spedire moglie e suocera a farsi benedire, ed aiuta quelle povere anime delle tue sorelle!
La più insopportabile - Emma e la zia Merdis...ops Norris
*** quanto al personaggio che più mi somiglia, sono indecisa tra Elizabeth Bennet (in effetti, anch'io non azzecco una valutazione psicologica manco a piangere...) e Marianne Dashwood (perchè come si nota da Henry Crawford i bastardoni piacciono anche a me...salvo poi redimermi con un caro e bravo Mr T).