lunedì 9 febbraio 2015

Via col Vento - 1° tappa

E' partito un po' in sordina, questo nuovo appuntamento.
Pareva che nessuno volesse aderire a questa lettura in gruppo per il club di Jane, invece, a qualche giorno dall'inizio di febbraio, mi sono trovata altre 2 coraggiose pronte all'avventura, Chiara e Nuvolette.

Quanto a me, ho recuperato il libro in modo rocambolesco: al Libraccio dei bastioni di Porta Venezia, e più precisamente in zona 'feccia'...l'ultimo stadio  prima del macero. Mi aveva inviato lì il mio commesso preferito, un brav'uomo che si distingue dai colleghi per essere l'unico educato. Dopo averlo recuperato in mezz'ora (non sono catalogati nè in ordine) vado a pagarlo da un'altra becera. Uscita dal negozio ho visto il mio commesso farmi cenno attraverso la vetrina. Dopo aver sollevato vittoriosa il mio reperto bellico, scatta il sorriso col pollice su... sembrava di essere nel video di Big Me

...insomma, a tanta serendipità non potevo resistere. Ho cominciato a leggere questo grande classico, che mia sorella Osama mi ha fatto sciroppare in versione film quelle NOVE DIECI volte.
Scoprendo così che, oltretutto, è scritto benissimo.
Premesso che il film trovo sia stupendo, ma di Rossella si riesce comunque a cogliere solo una piccola parte.
Mentre Margaret Mitchell non risparmia alla sua protagonista proprio niente: è scaltra, superficiale, vanesia, egoista. In due parole, una STRONZ@ fatta e finita.
Si sposa per interesse e senza la minima coscienza, solo per salvaguardare il suo orgoglio. E altrettanto non si fa scrupolo di sfruttare la cognata - nemica Melania. Una roba che vorresti picchiarla da mane a sera, altro che Emma Woodhouse. Eppure...
...il fatto che la descriva così intensamente ti fa dire " ma non è che sono un po' così anch'io?"...e in qualche modo...comincia a risultare più simpatica...e a fare un po' di tenerezza, con la sua incapacità di dirsi la verità su se stessa e chi la circonda...
(così bellina da farne una barbie. Anche se l'abito dell'inizio era a fiorellini verdi, nel libro)

2 commenti:

  1. sono partita in ritardo, ma già mi piace! Concordo con te: è scritto davvero bene!

    RispondiElimina
  2. Oh, ma sono io la Chiara!
    (sì, ho capito adesso chi sei tu....)

    RispondiElimina