Passa ai contenuti principali

non aprite quel bagagliaio

Ieri sono stata a farmi installare la nuova box sull'automobile, per l'assicurazione.
Avete presente quella roba del "schiaccia il pulsante e vai di assistenza stradale"?
E' saltato fuori che mi faceva un preventivo molto più basso rispetto a quel nullafacente del mio vecchio assicuratore. Costui è per gli amici il Vittimino; tu lo cerchi per un problema e lui si fa sentire - quando va bene - dopo dieci giorni, perchè 'è morto il gatto-la zia sta male- la ragazza l'ha lasciato...'
Mollato senza rimpianti il Vittimino, che ha pure avuto cuore di dire che 'non è corretto', sottoscrivo la nuova polizza che però prevede l'installazione di 'sta scatolina col pirulino rosso, che serve anche come localizzatore in caso di furto. Se non lo fai vieni funestato con un sms al giorno.
Vado bel bella dall'officina convenzionata, in periferia di Stars Hollow, e previdente cambio le mie ballerine da ufficio (una cinesata del Kiabi) con le mie Onitsuka Tiger. Toh va', sarà così bella la scampagnata di ritorno.
Torno dopo 3 ore a riprendermi la Panda e  il bagiano dell'apprendista meccanico nell'ordine:
  • ha cambiato stazione radio (come osiiii)
  • ha lasciato acceso il condizionatore (serbatoio e batteria ringraziano)
  • s'è scordato di rimontare un pezzo.
Ecco, quest'ultima cosa m'è valsa dello spirito d'osservazione che manco Jessica Fletcher.
Ma per fortuna vedere dei cavetti elettrici mai visti prima sotto il volante ha aiutato. E menomale: se fossi tornata senza tocco di plastica di copertura, chi lo sentiva Mr T?
Segnalo il fattaccio al Capo Officina Tatuatissimo, che redarguisce l'apprendista "se non ti scordi la testa nel vano motore è un miracolo!"
Poi il COT apre il bagagliaio alla ricerca del pezzo di plastica perduto.
Quello stesso bagagliaio con le ballerine cinesate da ufficio.
E lì parte la colonna sonora....
Una zona atomica.
Una cloaca di Calcutta.
Una puzza di Zizzona di Battipaglia.
Ma soprattutto...
Una figura di merda stellare.
Il COT barcolla ma non molla, individua la mascherina perduta e risigilla l'Arca dell'Alleanza.
(e hai voglia adesso a riaprirla...)
Rossa come un peperone aspetto che mi riavviti il pezzo, dico 'grazie' a testa bassa e sgommo via.
M'è parso di vedere il COT ridere di gusto dallo specchietto retrovisore...
Prossima volta, un bel sacchettino ermetico.

Commenti

  1. ah ecco perché l'apprendista aveva lasciato l'aria condizionata, per abbattere l'eau de balleren :D :D :D

    RispondiElimina
  2. XD

    che ridere!! senza offesa eh :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

COSSSS’EEEEEEH???! - STORIA DI UNA GRAVIDANZA INASPETTATA

i gruppi di whatsapp

A quanti gruppi di whatsapp siete iscritti?
Attualmente sono a quota 7. Un paio li ho pure mollati per strada.
Nella fattispecie erano i gruppi più 'psyco', quelli dove si annida lo stalker della qwerty che ti manda il massaggio pure per dirti che sta andando in bagno e la carta igienica è ruvida.
Il gruppo di whatsapp è specchio della vita sociale che fai.
C'è il gruppo "Camera cafè" (del caffè coi colleghi)
"I Kattivoni " (per sparlare dei colleghi che prendono il caffè)
"Domenica e festivi" (per la vita familiare)
"I Maledets" (quelli che bevono l'aperitivo tra colleghi ma NON invitano tutti)
"Gli allegri compari di Sherwood" (che l'aperitivo lo offrono proprio a tutti)
...e via dicendo.
Ci sono quelli che ti fanno scoprire le persone. Tipo il gruppo "La casa della prateria", creato coi vicini di casa: con quello, ho scoperto che sono finita ad abitare in una comune hippie.
Ci sono quelli di autoaiuto. …

Essenzialmente usare gli oli essenziali è essenziale

Son grasse soddisfazioni sapere che un proprio post genera domande perché significa che può essere utile a qualcuno.
Quindi scrivo questo post su come uso gli oli essenziali...ma sappiate che lo scrivo dal punto di vista della cavia umana e non del guru !   Quindi se qualche navigante avesse suggerimenti di altri utilizzi me li lasci nei commenti , può essere utile .
Partiamo dal presupposto che, avendo due gatti e una catapecchia della peggior specie (problemi di umidità ,  legno troppo stagionato ecc) quando vivevo a Inculonia ho cominciato a usare detersivi il più possibilenaturali e fai da te. In primo luogo mi spiaceva che i gatti potessero entrare in contatto con detersivi pericolosi semplicemente camminando sul pavimento bagnato .  Poi avevo letto su ALTROCONSUMO che -se si pulisce ogni giorno - aceto ,  Marsiglia e bicarbonato sostituiscono egregiamente i detersivi commerciali. Insomma, con la casa cadente pulire ogni giorno era il minimo ! e una volta fatta l'abitudine , …