Passa ai contenuti principali

Leggiadre letture estive...QUO VADIS

Mentre il resto del mondo d'estate legge gli harmony...o quanto meno roba leggera...io cosa mi porto sotto l'ombrellone? Un grande classico come Quo Vadis di Henryk Sienkiewicz.
Io vorrei invitarvi a riflettere su due punti in particolare che rendono tale lettura decisamente poco adatta al contesto spiaggioso.
Innanzitutto, in spiaggia sei sdraiato e quindi ti trovi a piazzarti 2 chili di libro sullo sterno per leggere. Che pesantezza. E se volete saperlo, mi è rimasto il decolletè bianco, alla faccia del bikini del Decathlon da poveretta, che dovrebbe garantire un'abbronzatura significativa.
Secondo poi. Vi ritroverete in certi punti a piangere come vitelli, specie se di educazione cristiana e di cuore tenero. Ma anche singhiozzando. Scene decisamente imbarazzanti che porteranno il vicino di ombrellone a chiedersi quale disgrazia vi abbia colpito, e se sia il caso di offrirvi dei kleenex.

E' la storia di Ligia, figlia del re dei Ligi e ostaggio di Roma, cristiana, e di Vinicio, nobile soldato romano, che si innamora perdutamente di lei, sullo sfondo della Roma di Nerone, delle sue nefandezze e follie.
Non è solo una storia d'amore tra due persone; è la storia di come l'amore del Vangelo cambia Roma e il mondo intero.
Una storia che fa commuovere, che ti fa saltare sulla sedia, inorridire, entusiasmare...
Insomma: assolutamente consigliato.
Ecco, magari come lettura nell'intimità della vostra casa.

Commenti

  1. mi hai quasi convinto... ma magari aspetto novembre! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. direi di sì, così lo leggi sul divano...col libro appoggiato sulle ginocchia invece che sullo sterno! ;)

      Elimina
  2. anche io l'ho letto d'estate ma fortunatamente avevamo un'edizione allegata a qualche giornale tascabile e in due tomi... certo ci voleva la lente d'ingrandimento però :D
    mi verrebbe voglia di rileggerlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i due tomi, che intelligente soluzione...io l'ho trovato nelle bancarelle pulciose. Ed in effetti è così sfasciato che, con una piccola pressione, mi sarei trovata con due tomi anch'io -_-

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

COSSSS’EEEEEEH???! - STORIA DI UNA GRAVIDANZA INASPETTATA

i gruppi di whatsapp

A quanti gruppi di whatsapp siete iscritti?
Attualmente sono a quota 7. Un paio li ho pure mollati per strada.
Nella fattispecie erano i gruppi più 'psyco', quelli dove si annida lo stalker della qwerty che ti manda il massaggio pure per dirti che sta andando in bagno e la carta igienica è ruvida.
Il gruppo di whatsapp è specchio della vita sociale che fai.
C'è il gruppo "Camera cafè" (del caffè coi colleghi)
"I Kattivoni " (per sparlare dei colleghi che prendono il caffè)
"Domenica e festivi" (per la vita familiare)
"I Maledets" (quelli che bevono l'aperitivo tra colleghi ma NON invitano tutti)
"Gli allegri compari di Sherwood" (che l'aperitivo lo offrono proprio a tutti)
...e via dicendo.
Ci sono quelli che ti fanno scoprire le persone. Tipo il gruppo "La casa della prateria", creato coi vicini di casa: con quello, ho scoperto che sono finita ad abitare in una comune hippie.
Ci sono quelli di autoaiuto. …

Essenzialmente usare gli oli essenziali è essenziale

Son grasse soddisfazioni sapere che un proprio post genera domande perché significa che può essere utile a qualcuno.
Quindi scrivo questo post su come uso gli oli essenziali...ma sappiate che lo scrivo dal punto di vista della cavia umana e non del guru !   Quindi se qualche navigante avesse suggerimenti di altri utilizzi me li lasci nei commenti , può essere utile .
Partiamo dal presupposto che, avendo due gatti e una catapecchia della peggior specie (problemi di umidità ,  legno troppo stagionato ecc) quando vivevo a Inculonia ho cominciato a usare detersivi il più possibilenaturali e fai da te. In primo luogo mi spiaceva che i gatti potessero entrare in contatto con detersivi pericolosi semplicemente camminando sul pavimento bagnato .  Poi avevo letto su ALTROCONSUMO che -se si pulisce ogni giorno - aceto ,  Marsiglia e bicarbonato sostituiscono egregiamente i detersivi commerciali. Insomma, con la casa cadente pulire ogni giorno era il minimo ! e una volta fatta l'abitudine , …