Passa ai contenuti principali

L'Italia è una repubblica che si regge sugli ometti della piazza

Che poi in effetti erano tipo 10 giorni che non mi capitava una sfiga. E quindi, nell'economia degli sceneggiatori di quella dannata sit com che è la mia vita, "ci sta".
Insomma, un bel temporalone, con tanto di fulmine caduto esattamente nel vicolo dietro casa mia, mi ha svampato la lavastoviglie.
ECCHESFIGA.
Soprattutto perchè sono stata lasciata sola a constatare il decesso: Mr T aveva un appuntamento, per cui più o meno la faccenda ha avuto il seguente sviluppo "non-va-elettricità-ecco-torcia-pensaci-tu".
No, beh, bene.
Chiamo Enel: per loro la fornitura elettrica è normale. "Eh sarà partita la sua centralina", mi ha smoccicato al telefono l'impiegato (che sembrava la postina dei Soliti Idioti).
No, ma una serenità.
Scrivo ai vicini: è a posto per tutti.
Chiamo il Santo, mio cognato elettricista: è in trasferta a Roma (eddai però. Basta.) Mi lascia il numero di un suo amico elettricista, che chiamo.
"Posso passare da te, ma solo nel pomeriggio". "Ah bene" fingo conforto, salvo poi gridare il in crisi isterica 'ohmmioddio' vedendo acqua uscire dal frigo in disgelo. Salvo poi accorgermi anche che la telefonata non l'avevo chiusa (e quindi dall'altra parte c'era ancora l'elettricista, maledetto sempre sia il Samsung).
Arriva mio papà, che sta ai lavori di bricolage come Enzo Miccio sta al concetto di casual.
Infatti, mi chiede di accendere la luce per guardare il contatore in garage.
Lo guardo attonita. Che forse il problema sia che non c'è luce...?
Ecco, appunto.
Mio papà si defila con una busta di surgelati salvata dal disgelo.
Arriva il vicino Brontolo, che dopo varie prove scopre che è colpa della lavastoviglie se salta tutta l'elettricità in casa.
Scoperto l'inghippo e tolta la presa, sento suonare il citofono: è mio papà con tre pensionati recuperati dalla piazza. Distolti dal solito cantiere, i tre ometti si dichiarano elettricisti in pensione "E signora non si preoccupi: lo troviamo noi il problema della lavastoviglie!!!"
Ecco.
E come rimaniamo? pago in contanti?...pago in bianchini al bar?
Ma poi: ma si può che mio papà va a far capolarato in piazza tra i pensionati???
...se come in Truman Show questo è un telefilm, io mi voglio licenziare. Ebbasta.

Commenti

  1. Scusa ma ho riso tantissimo. Sono alle lacrime
    Scusa. Scusa
    :D

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

COSSSS’EEEEEEH???! - STORIA DI UNA GRAVIDANZA INASPETTATA

i gruppi di whatsapp

A quanti gruppi di whatsapp siete iscritti?
Attualmente sono a quota 7. Un paio li ho pure mollati per strada.
Nella fattispecie erano i gruppi più 'psyco', quelli dove si annida lo stalker della qwerty che ti manda il massaggio pure per dirti che sta andando in bagno e la carta igienica è ruvida.
Il gruppo di whatsapp è specchio della vita sociale che fai.
C'è il gruppo "Camera cafè" (del caffè coi colleghi)
"I Kattivoni " (per sparlare dei colleghi che prendono il caffè)
"Domenica e festivi" (per la vita familiare)
"I Maledets" (quelli che bevono l'aperitivo tra colleghi ma NON invitano tutti)
"Gli allegri compari di Sherwood" (che l'aperitivo lo offrono proprio a tutti)
...e via dicendo.
Ci sono quelli che ti fanno scoprire le persone. Tipo il gruppo "La casa della prateria", creato coi vicini di casa: con quello, ho scoperto che sono finita ad abitare in una comune hippie.
Ci sono quelli di autoaiuto. …

Essenzialmente usare gli oli essenziali è essenziale

Son grasse soddisfazioni sapere che un proprio post genera domande perché significa che può essere utile a qualcuno.
Quindi scrivo questo post su come uso gli oli essenziali...ma sappiate che lo scrivo dal punto di vista della cavia umana e non del guru !   Quindi se qualche navigante avesse suggerimenti di altri utilizzi me li lasci nei commenti , può essere utile .
Partiamo dal presupposto che, avendo due gatti e una catapecchia della peggior specie (problemi di umidità ,  legno troppo stagionato ecc) quando vivevo a Inculonia ho cominciato a usare detersivi il più possibilenaturali e fai da te. In primo luogo mi spiaceva che i gatti potessero entrare in contatto con detersivi pericolosi semplicemente camminando sul pavimento bagnato .  Poi avevo letto su ALTROCONSUMO che -se si pulisce ogni giorno - aceto ,  Marsiglia e bicarbonato sostituiscono egregiamente i detersivi commerciali. Insomma, con la casa cadente pulire ogni giorno era il minimo ! e una volta fatta l'abitudine , …