Passa ai contenuti principali

Trilogia il Regno "Andromeda Heights"- "Il dolore, le ombre, la magia"

Shizukuishi ha sempre vissuto in montagna con la nonna, sua unica parente, aiutandola a preparare speciali tè curativi. A seguito della rovina dell'ambiente da parte di alcuni speculatori però, nonna e nipote non riescono più a trovare materie prime...e mentre la nonna decide di trasferirsi a Malta con un fidanzato recuperato online, Shizukuishi va a vivere in città, in un triste casermone, con tutti i suoi amati cactus.
Trova lavoro come assistente di un veggente cieco e gay, e si innamora di un floricoltore divorziato. Perde la casa in un incendio. (fine primo volume).
Si trova a vivere come custode della casa del veggente, che nel frattempo va a vivere a Firenze. Si imbambola davanti alla tivù vinta alla riffa. Non sa bene che fare della sua vita, ma decide di rallentare e seguire il flusso. (fine secondo volume).
Ora: cara Banana, sono tua fan da sempre. Ma tu mi stai mettendo a dura prova.
Ma che storia è?
Ma cosa mi significa?
C'era bisogna di una trilogia per 'sta sottospecie di Heidi versione moderna e gay pride?
spero che il terzo volume riveli cose inaspettate...e rianimi questa sconclusionata vicenda.
Voi avete letto la trilogia "Il Regno"? che ne pensate?



Commenti

  1. non mi sono mai avvicinata a meno di tre metri dalla Yoshimoto, mi dispiace

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

COSSSS’EEEEEEH???! - STORIA DI UNA GRAVIDANZA INASPETTATA

i gruppi di whatsapp

A quanti gruppi di whatsapp siete iscritti?
Attualmente sono a quota 7. Un paio li ho pure mollati per strada.
Nella fattispecie erano i gruppi più 'psyco', quelli dove si annida lo stalker della qwerty che ti manda il massaggio pure per dirti che sta andando in bagno e la carta igienica è ruvida.
Il gruppo di whatsapp è specchio della vita sociale che fai.
C'è il gruppo "Camera cafè" (del caffè coi colleghi)
"I Kattivoni " (per sparlare dei colleghi che prendono il caffè)
"Domenica e festivi" (per la vita familiare)
"I Maledets" (quelli che bevono l'aperitivo tra colleghi ma NON invitano tutti)
"Gli allegri compari di Sherwood" (che l'aperitivo lo offrono proprio a tutti)
...e via dicendo.
Ci sono quelli che ti fanno scoprire le persone. Tipo il gruppo "La casa della prateria", creato coi vicini di casa: con quello, ho scoperto che sono finita ad abitare in una comune hippie.
Ci sono quelli di autoaiuto. …

Essenzialmente usare gli oli essenziali è essenziale

Son grasse soddisfazioni sapere che un proprio post genera domande perché significa che può essere utile a qualcuno.
Quindi scrivo questo post su come uso gli oli essenziali...ma sappiate che lo scrivo dal punto di vista della cavia umana e non del guru !   Quindi se qualche navigante avesse suggerimenti di altri utilizzi me li lasci nei commenti , può essere utile .
Partiamo dal presupposto che, avendo due gatti e una catapecchia della peggior specie (problemi di umidità ,  legno troppo stagionato ecc) quando vivevo a Inculonia ho cominciato a usare detersivi il più possibilenaturali e fai da te. In primo luogo mi spiaceva che i gatti potessero entrare in contatto con detersivi pericolosi semplicemente camminando sul pavimento bagnato .  Poi avevo letto su ALTROCONSUMO che -se si pulisce ogni giorno - aceto ,  Marsiglia e bicarbonato sostituiscono egregiamente i detersivi commerciali. Insomma, con la casa cadente pulire ogni giorno era il minimo ! e una volta fatta l'abitudine , …