domenica 19 giugno 2016

il ghigliottinato


Per carità, per quanto Tremerd sia frequentata per lo più da pendolari imbruttiti, finalmente ho trovato
compassione, e mi fanno sedere. Quasi sempre. Oddio, qualche furbacchione che quando mi avvicino fa finta di nulla c'è ancora, compreso chi siede placido nel posto riservato e guarda (apposta) il cellulare con concentrazione...
E che se chiedi esplicitamente replica "oh non mi ero accorto fossi incinta". A questa gente - non sapessi di fare il loro gioco - vorrei replicare "e io non sapevo che lei fosse cieco, stia pure seduto".

Ma il meglio l'abbiamo toccato ieri. Salgo in treno (ora di punta) e due ragazzi pensano bene di sbarrare - con le loro bici - l'ingresso a entrambi i corridoi dei treni. Sicchè salgo, e resto intrappolata tra due bici, senza possibilità di muovermi. E i due emo che mi guardano con l'espressione della mucca che guarda il treno.
Sbotto! "Scusate, ma così non si può fare. Sono incinta, e se alla prima frenata brusca finisco addosso al manubrio della vostra bici, giuro che faccio fermare il treno. Per favore spostatele e fate passare".
Interviene il ben pensante cinquantenne, che comodamente seduto dal suo posto sentenzia: "ecco signora, si metta lì da parte alla porta, così le bici non le finiscono addosso".
Cosa? io devo mettermi vicino alla porta? ma che cosa apri a fare la bocca se non per offrirmi il tuo posto, cretino?
"Ecco, lei invece metta la testa fuori dal finestrino, così al primo incrocio con altro treno becca una botta in testa e si riprende".
Ciò detto, volto le spalle, prendo di mano la bicicletta al cretino e la scavalco. E raggiungo il posto che - prontamente - un giovane uomo mi offre.
"Al mio paese i posti alle donne incinte si lasciano prima ancora che lo chiedano!" commenta sdegnato.
"Di dove è lei?"
"Romania, oggi ho finito prima il turno per partita pallone..."
e mi tiene compagnia fino alla sua fermata con racconti sul suo lavoro, la sua famiglia...
Soprattutto, mi evita gli sguardi dell'uomo cui, nonostante l'abbia caldamente consigliato, non ha messo la testa fuori dal finestrino per la decapitazione.
Libertè egalitè fraternitè.

3 commenti:

  1. ecco, questo post mi riconcilia con il mondo

    RispondiElimina
  2. in che senso??? ti faccio paura per la mia violenza verbale?? ...c'è da ringraziare che non sia una Targariaen...sennò a volte temo che mi metterei a gridare "bruciateli tuttiiii"

    RispondiElimina