Passa ai contenuti principali

È che ho letto troppe volte Piccole Donne

Stavolta parliamo di cambiare look.
O meglio...parliamo di solidarietà.
O forse parliamo di fortuna e meno fortunati...
...beh sto facendo un casino. Andiamo con ordine!
Poco dopo il mio secondo aborto purtroppo è stato diagnosticato a mia sorella Nanny un tumore al cervello. Per fortuna benigno...ma è stato ugualmente una mazzata in un momento decisamente brutto di suo. Aver perso la piccola...e poi questo, sapere che una persona su cui ho sempre contato nei momenti belli e brutti doveva affrontare una radioterapia.
Come un miracolo nello stesso periodo ho scoperto di aspettare la mia Pannolina.
Mi sono sentia benedetta mentre attorno a me le persone soffrivano per cose enormi. Mentre cresceva la pancia e mi sentivo già mamma...si è fatto insistente il pensiero"vorrei dare qualcosa di mio. Qualcosa per le persone malate che si vedono toccate nella loro femminilità. "
Ho deciso così di donare la cosa che più mi faceva sentire bella e donna...i miei capelli.
Sono sempre stata l'unica cosa di me che non ho mai guardato con inimicizia...anzi ho sempre riservato cure di balsamo, shampo naturale, olio ed henne'...e mi è sembrato che regalarli a qualcuno che ne ha bisogno in un momento di sfortuna quando Dio mi aveva donato la mia grandissima fortuna fosse il minimo che potessi fare.
Così ho scoperto di svariate associazioni che raccolgono i capelli veri, rivendendoli per comprare parrucche per malati oncologici che non se le possono permettere. Tra le associazioni più famose, " Banca dei capelli" e " un angelo per capello" con sede in Italia.
Ho scelto quest'ultima ma dico la verità, leggendo i loro siti e i pareri dei donatori mi sono sembrate entrambe molto serie...quindi alla fine la scelta è stata dettata dalla simpatia del nome ( lo so...è demenziale U_U)
Tra le regole 1. Donare almeno 25 cm di capelli 2. I capelli devono essere monocolore (no shatush) e chiaramente puliti e asciutti 3. Si raccolgono a treccia o coda, si imbustano e...
....
Buon viaggio mio amato scalpo!
Mi è rimasto un codino tristo di 5 cm scarsi, un Mr T imbronciato  (è sempre stato un fan delle capellone e sta superandola solo ora) e la determinazione di far la dieta fegato e banane, che pare facciamo crescere di più o capelli.
Però mi è rimasta anche la sensazione che nel mio piccolo ho fatto qualcosa per gli altri (e non escludo di rifarlo in futuro, magari lasciandomi 10 cm invece che 5!)
Spero che chi legge, se intenzionato a un prossimo cambio look, possa prendere in considerazione il fare un gesto insolito ma solidale!
(E ora se avete consigli per una rapida ricrescita di accetta tutto😨)

Commenti

  1. Sei stata generosa e coraggiosa,brava

    RispondiElimina
  2. Sei stata generosa e coraggiosa,brava

    RispondiElimina
  3. Diciamolo: voi capelli corti sto proprio male 😂però...arriva il momento in cui ti dici "ma davvero voglio essere quel tipo di persona? Quella che 'a posto io...a posto tutti '?...no. Proprio no. E a volte ho l'impressione di aver vissuto male fin troppe volte. Motivo per cui ...25 cm in meno di capelli e la faccia un po' più tonda non sono poi un gran sacrificio 😊

    RispondiElimina
  4. Diciamolo: voi capelli corti sto proprio male 😂però...arriva il momento in cui ti dici "ma davvero voglio essere quel tipo di persona? Quella che 'a posto io...a posto tutti '?...no. Proprio no. E a volte ho l'impressione di aver vissuto male fin troppe volte. Motivo per cui ...25 cm in meno di capelli e la faccia un po' più tonda non sono poi un gran sacrificio 😊

    RispondiElimina
  5. Spero che ora tua sorella stia bene.
    Sei stata buona come Jo March. Brava!

    RispondiElimina
  6. Grazie Moma: per ora stiamo aspettando l'intervento per il forame al cuore, che è necessario per quello al cervello più avanti. Sono preoccupata ma speranzosa...voglio aver fiducia...

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

COSSSS’EEEEEEH???! - STORIA DI UNA GRAVIDANZA INASPETTATA

i gruppi di whatsapp

A quanti gruppi di whatsapp siete iscritti?
Attualmente sono a quota 7. Un paio li ho pure mollati per strada.
Nella fattispecie erano i gruppi più 'psyco', quelli dove si annida lo stalker della qwerty che ti manda il massaggio pure per dirti che sta andando in bagno e la carta igienica è ruvida.
Il gruppo di whatsapp è specchio della vita sociale che fai.
C'è il gruppo "Camera cafè" (del caffè coi colleghi)
"I Kattivoni " (per sparlare dei colleghi che prendono il caffè)
"Domenica e festivi" (per la vita familiare)
"I Maledets" (quelli che bevono l'aperitivo tra colleghi ma NON invitano tutti)
"Gli allegri compari di Sherwood" (che l'aperitivo lo offrono proprio a tutti)
...e via dicendo.
Ci sono quelli che ti fanno scoprire le persone. Tipo il gruppo "La casa della prateria", creato coi vicini di casa: con quello, ho scoperto che sono finita ad abitare in una comune hippie.
Ci sono quelli di autoaiuto. …

Le pezze are back

Innanzitutto un applauso alla ministra Lorenzin.
No, perché obiettivamente è difficile,  difficilissimo far arrabbiare almeno 3 milioni di italiani ogni volta che si apre bocca: ma lei ce la fa ogni volta.
Striscia la notizia ha intervistato la nostra in merito alla campagna di Civati contro la tassazione degli assorbenti al 22%. La ministra ha giustamente dichiarato di appofappoggiare l'iniziativa,  Salvo poi sbrodolare con un : "mica si può tornare all'800 con le pezze di cotone".
I beg  your pardon?
CERTO, CERTISSIMO CHE SI PUÒ! E aggiungerei: si deve.
Come sapete per Pannolina uso pannolini lavabili. Ma durante il periodo del puerperio mi sono convinta e sono passata anche per me al lato lavabile del ciclo.
Diciamo che un'episiotomia fatta in modo agghiacciante e particolarmente dolorosa da rimarginare mi ha convinta a utilizzare 2 assorbenti lavabili che avevo comprato,  più per curiosità che per convinzione,  ad una fiera. La svolta!morbidi,  lisci, molto p…