Passa ai contenuti principali

Quello che le ostetriche non dicono

" che bimba serena che è Pannolina...Non piange mai, sorride, sta in braccio a tutti...
Ma le dai il tuo latte? Ogni TRE ORE COME DA PRESCRIZIONE?  e la fai dormire nel SUO lettino? E dopo la poppata la metti giù?  Perché se si abitua a stare in braccio sono guai..."
Ecco. Se siete neomamme chissà quante volte avrete sentito queste cose. A meno che il pargolo sia Attila flagello di Dio, nel qual caso ve le dicono con una punta di saccenza ( che mi devo trattenere dal chiudere i loro commenti rispondendo "gnegnegne pure a te!").
Perché la gente è fantastica.
Se vostra figlia è felice, si sentirà in dovere di dare consigli non richiesti per farne una perfetta bimba socialmente integrata ( quindi già stressata a mesi 2).
Se invece vi vede fragili, con un bimbo agitato,  scaricherà la coscienza dicendovi due cacchiate di pediatrica scuola e poi via, più veloce della luce che il tempo è denaro.
Ecco. Ora invece, da mamma strafelice di una bimba felice, voglio abbracciarvi virtualmente io e dirvi una cosa: mandatele a vagare ( con la c davanti). Tutte. Tutte quelle persone che vi dicono che un figlio deve mangiare a certi orari e in certi modi, che non avete latte buono abbastanza,  che deve dormire in certi posti,  che deve stare a casa per non stressarsi.
La gente purtroppo si scorda che siamo animali. Cosa penseremmo dello scimpanzé che lascia il suo piccolo lontano, salvo poi andare in ansia e controllarlo col baby monitor? Se dopo 2 giorni dal parto si mettesse a cercare farmacie per il latte artificiale perché a lei non è arrivata la montata lattea? O se guardasse il cucciolo piangere torcendosi le mani, perché le  hanno detto di non prenderlo troppo in braccio?
Ecco cosa siamo. Scimmie sceme.
Ci scordiamo le cose che sono parte della nostra natura e vogliamo sostituirle con quelle che hanno detto la moda / pediatri / pubblicità. Per essere più libere...di tornare al lavoro...in palestra ...a far l'aperitivo....al cinema...
Esperienze che farete senza pace. Perché il vostro corpo avrà bisogno del piccolo scimmiottino che avete partorito come acqua.  Il resto è forzatura.
Sapete cos'è che stanca davvero nel post parto?adattarsi a ciò che gli altri vogliono. Non il figlio. Ma la pletora di vicini,parenti e conoscenti.
Ho avuto la fortuna di aver vicino Mr T le prime settimane,  e poi di poter contare solo sul mio babbo. Che pover' uomo, dopo tre figlie assai poco godute per via del lavoro eccessivo, si gode la nipotina e la sua crescita.  E data la sua poca esperienza, fa la cose più naturali per Pannolina. Se piange, la prende in braccio. Se ha fame me la fa allattare e cucina lui. Se ha sonno la tiene vicino mentre dorme.
Perché di questo hanno bisogno i bimbi...Non dell 'angel care (leggetevi cos'è e inorridite).
Hanno bisogno che la mamma se li coccoli, così come gli altri adulti di famiglia.
E le mamme non hanno bisogno di tornare subito nei jeans preparto (per altro, ci sono rientrata semplicemente allattando). Hanno bisogno di tenersi vicino finché si può il cucciolo che hanno voluto,  portato e partorito con dolore. Il resto è marketing.

Commenti

  1. Non ti dico cosa hanno detto a me..che ho allattato mia figlia per 14 mesi..su richiesta! Questo voleva dire averla sempre accanto , anche di notte, e non dormire mai per una notte intera, visto che ogni due ore chiedeva la poppata! Della serie: “Stai sbagliando, le davi dare degli orari, altrimenti non vivi più…se piange di notte la devi lasciare piangere..ti consigliamo il libro Fate la nanna (libro orribile che consiglia di far piangere i neonati fino allo sfinimento)..se la allatti così dopo non avrai più seno e perderai la vista, i capelli e i denti..” Risultato: ho fatto di testa mia, le notti sono state effettivamente terribili (e stavo perdendo la testa oltre che tutto il resto) ma sono contenta di averla allattata intensivamente, anche a prezzo di enormi sacrifici..(adesso che ha 18 mesi finalmente dorme nel suo lettino..con il ciuccio!) Quindi..resisti e ascolta solo cosa ti dice il cuore

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

COSSSS’EEEEEEH???! - STORIA DI UNA GRAVIDANZA INASPETTATA

i gruppi di whatsapp

A quanti gruppi di whatsapp siete iscritti?
Attualmente sono a quota 7. Un paio li ho pure mollati per strada.
Nella fattispecie erano i gruppi più 'psyco', quelli dove si annida lo stalker della qwerty che ti manda il massaggio pure per dirti che sta andando in bagno e la carta igienica è ruvida.
Il gruppo di whatsapp è specchio della vita sociale che fai.
C'è il gruppo "Camera cafè" (del caffè coi colleghi)
"I Kattivoni " (per sparlare dei colleghi che prendono il caffè)
"Domenica e festivi" (per la vita familiare)
"I Maledets" (quelli che bevono l'aperitivo tra colleghi ma NON invitano tutti)
"Gli allegri compari di Sherwood" (che l'aperitivo lo offrono proprio a tutti)
...e via dicendo.
Ci sono quelli che ti fanno scoprire le persone. Tipo il gruppo "La casa della prateria", creato coi vicini di casa: con quello, ho scoperto che sono finita ad abitare in una comune hippie.
Ci sono quelli di autoaiuto. …

Essenzialmente usare gli oli essenziali è essenziale

Son grasse soddisfazioni sapere che un proprio post genera domande perché significa che può essere utile a qualcuno.
Quindi scrivo questo post su come uso gli oli essenziali...ma sappiate che lo scrivo dal punto di vista della cavia umana e non del guru !   Quindi se qualche navigante avesse suggerimenti di altri utilizzi me li lasci nei commenti , può essere utile .
Partiamo dal presupposto che, avendo due gatti e una catapecchia della peggior specie (problemi di umidità ,  legno troppo stagionato ecc) quando vivevo a Inculonia ho cominciato a usare detersivi il più possibilenaturali e fai da te. In primo luogo mi spiaceva che i gatti potessero entrare in contatto con detersivi pericolosi semplicemente camminando sul pavimento bagnato .  Poi avevo letto su ALTROCONSUMO che -se si pulisce ogni giorno - aceto ,  Marsiglia e bicarbonato sostituiscono egregiamente i detersivi commerciali. Insomma, con la casa cadente pulire ogni giorno era il minimo ! e una volta fatta l'abitudine , …