cazzatario di febbraio

Cose che ho visto…
The minimalists
Documentario su Netflix che fa da manifesto al minimalismo, allo scegliere consapevolmente di avere meno per vivere in modo più pieno. Bellissimo, girato magistralmente. Conforta in una scelta che sto lentamente abbracciando (sì, per poracciaggine, specie all’inizio… ma anche per riflessione, dettata soprattutto al benessere sperimentato nell’esperienza di avere meno), e che continua a sembrare in salita nel confrontarmi con altri…pur quando mi riempie di gioia al pensiero di quante cose l’acquistare meno, il perseguire meno il possesso, mi sta regalando.

Cose che ho dato giù di testa per …
Stranger Things
Un bagno di anni ’80: un mix di Goonies, Stand by me, Phenomena, Bella in Rosa. Di motivi e citazioni razionali per amare Stranger Things ce ne sono a bizzeffe, ma diciamocelo: Stranger Things mi piace perché mi piace! Anche quando mi fa immaginare demogorgoni ovunque.



Cose che ho fatto…
Corso fidanzati e costumi di carnevale
Come ogni anno da quando mi sono sposata  ho aiutato la mia parrocchia nell’organizzazione del corso prematrimoniale. Sì, diciamocelo, non è che abbia molto da dire! Però preparo dispense e gadget carini, tipo questa molletta ricordo per i fidanzati.
Inoltre il mio Mr T si è dato alla partecipazione di carri di Carnevale di Stars Hollow, tema ‘pirati’. La family ha deciso di fare un travestimento di famiglia, e mentre Mr T faceva la versione ‘figotrendy’ di  Capitan Uncino, io e Pannola ci siamo vestite da Trilly e Peter Pan. Chiaramente i costumi li ho fatti io! Viva il feltro…

Cose che ho letto…
Omero gatto nero

Dolcissimo libro prestato dalla maestra del nido dei sogni di Pannola (che è una gattara! Che è una librofila!...sì, è valsa la pena impoverirsi per iscrivere Pannola da loro)
Omero è un trovatello, dalla vita tutta in salita, specie quando un’infezione lo priva della vista. Viene adottato da Gwen, proprietaria di due micie e single dal lavoro precario, che arriva a stravolgere la propria vita pur di avere accanto Omero…compreso un trasloco a New York proprio nei giorni dell 11 settembre 2001. Mi ha profondamente colpito il racconto della protagonista, così come delle sue peripezie per riuscire a recuperare i mici…ho pianto senza ritegno sul treno. Insomma “mi sono divertita, ho pianto tanto”.

Cose che famigliano…
Crema al muschio


Trovare il regalo di Mr T per San Valentino sul tavolo della cucina, accanto alla tazza del caffè. Uso molto volentieri questa profumosa e ricca cremona, che mi ricorda il bene del maritino.

Commenti

Post popolari in questo blog

i gruppi di whatsapp

Le peripezie della mamma alla mUoda