Passa ai contenuti principali

Essenzialmente usare gli oli essenziali è essenziale

Son grasse soddisfazioni sapere che un proprio post genera domande perché significa che può essere utile a qualcuno.
Quindi scrivo questo post su come uso gli oli essenziali...ma sappiate che lo scrivo dal punto di vista della cavia umana e non del guru !   Quindi se qualche navigante avesse suggerimenti di altri utilizzi me li lasci nei commenti , può essere utile .
Partiamo dal presupposto che, avendo due gatti e una catapecchia della peggior specie (problemi di umidità ,  legno troppo stagionato ecc) quando vivevo a Inculonia ho cominciato a usare detersivi il più possibilenaturali e fai da te. In primo luogo mi spiaceva che i gatti potessero entrare in contatto con detersivi pericolosi semplicemente camminando sul pavimento bagnato .  Poi avevo letto su ALTROCONSUMO che -se si pulisce ogni giorno - aceto ,  Marsiglia e bicarbonato sostituiscono egregiamente i detersivi commerciali. Insomma, con la casa cadente pulire ogni giorno era il minimo ! e una volta fatta l'abitudine ,  l'ho mantenuta nella nuova casa.
L'aceto si può usare su tutto: come ammorbidente, come sgrassatore, per lucidare fornelli e pulire il frigo, per lavare i pavimenti e lucidare i rubinetti...però ha un problemino: puzzicchia un po' (non quando si usa per il bucato, ma nel resto delle pulizie diciamo che 'fa sentire la presenza').
Roba che Mr T ha cominciato a minacciarmi: un rimedio per la puzza, o torniamo alla candeggina spray!
Così ho cominciato a inserire nello spruzzino (che conteneva 50% acqua e 50% aceto bianco) il classico olio 31, quello delle millemila erbe. Che meraviglia! che pavimento agreste! che bucato balsamico!
...poi, a bocce ferme, il dubbio: ma non è che sto rovinando tutto il guardaroba?...è sempre olio...
così, con l'aiuto d alcuni siti dedicati alle pulizie ecobio, ho scoperto gli oli essenziali (questi sconosciuti). L'olio 31 non fa danno di per sè...ma a questo punto, se olio dev'essere per correggere la puzza d'aceto, perchè non usare l'olio essenziale specifico, che millanta tanti vantaggi?
Tipo, quest'olio di tea tree funghicida: sarà vero o sarà una ca**ata?
Beh, non resta che rivolgersi a Santo Amazon, e  ordinare il kit del principiante degli oli essenziali della Naissance. 15 euri e 5 oli:limone, tea tree, arancio dolce, lavanda e menta.
Arriva questa bustina  esuberante, bella imbottita di pluriball, e 5 magiche fialette, che appena stappate mi ottenebrano di fragranza.
Specie il tea tree che ha un odore agghiacciante. Ma che, davvero lo devo usare così per le pulizie? Qui si precipita dalla padella alla brace...Provo, dopo qualche ricerca, a correggere utilizzando anche altri oli. Aceto, tea tree e limone per la cucina. Pulizie all'odor di limoncello, che relax, mi ubriaco di profumo. Per il bagno pastella di bicarbonato, un goccio di sapone piatti, acqua, tea tree e arancio dolce...lucida e dà buonumore!
Lavanda e aceto per il bucato bianco...Aceto e menta per il bucato di Mr T, così è fresco e virile.
Menta nella vaschetta del calorifero in salotto, e ti pare di stare in un orto...Mentre nella vaschetta del calorifero in camera da letto un goccino di lavanda per sentire di addormentarsi in Provenza.
Un goccino di olio di lavanda nel bagno di Pannolina per i giorni difficili, e la nanna arriva più facilmente.
Arancio dolce nell'olio di mandorla dopo la doccia: la cellulite non è detto che migliori, ma l'umore sì!
Un goccino di olio di limone sul fondo della lettiera e passa la paura della perfida pipì di gatto (che si sente un po' ovunque).
Tutti questi oli, chi più e chi meno, hanno virtù antibatteriche, anche funghicide (tea tree, che pare possa curare pure l'herpes e l'acne) e antivirali.
Sulle virtù antibatteriche posso solo andare in fiducia: non passo col luminol prima e dopo aver passato la spugna in bagno.
In compenso con gli oli essenziali c'è tanta più poesia nel mio pulire la casa.
Ora per esempio posso passare lo scopettone cantando così


Commenti

  1. Il tea tree potrà anche avere proprietà anti-x ma non certo se lo diluisci nei prodotti per le pulizie, è un mito da sfatare.
    Come ammorbidente è meglio l'acido citrico, costa un po' meno dell'aceto e soprattutto è più ecosostenibile :)
    Se vuoi un bucato igienizzato, metti insieme al detersivo un cucchiaio di percarbonato di sodio (dovresti già usarlo per i pannoli della pupa, ma va bene per tutto)
    :)

    RispondiElimina
  2. Concordo con l'acido citrico,ottimo come ammorbidente e anticalcare

    RispondiElimina
  3. Che bei consigli!! Hai seguito qualche manuale? qualche sito da visitare per prendere qualche appunto?? snocciola un po' di info, non far la misteriosa :D

    RispondiElimina
  4. Ciao!!mah, io sono assidua lettrice principalmente di due siti ' green': greenme.it e nonsprecare.it.
    Entrambi danno spesso consigli su autoproduzione e uso degli oli i essenziali...e io mi diverto a fare il tester! A volte, se mi imbatto in un olio essenziale, cerco su Internet come usarlo...raramente si resta deluse!😉

    RispondiElimina
  5. ieri ho cercato l'olio essenziale al limone in erboristeria. 10 euro una boccetta da 100 ml, ma stiamo scerzando? Il kit di amazon mi attira molto molto
    Vorrei provare a fare lo spruzzino aceto, acqua, limone da usare come dissuasore per Anakin che ogni tanto ci lascia ricordini in giro

    RispondiElimina
  6. Ottimo! Poi vedrai che puoi usarli per molte cose. Lavarci i pavimenti è un'esperienza mistica

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

COSSSS’EEEEEEH???! - STORIA DI UNA GRAVIDANZA INASPETTATA

i gruppi di whatsapp

A quanti gruppi di whatsapp siete iscritti?
Attualmente sono a quota 7. Un paio li ho pure mollati per strada.
Nella fattispecie erano i gruppi più 'psyco', quelli dove si annida lo stalker della qwerty che ti manda il massaggio pure per dirti che sta andando in bagno e la carta igienica è ruvida.
Il gruppo di whatsapp è specchio della vita sociale che fai.
C'è il gruppo "Camera cafè" (del caffè coi colleghi)
"I Kattivoni " (per sparlare dei colleghi che prendono il caffè)
"Domenica e festivi" (per la vita familiare)
"I Maledets" (quelli che bevono l'aperitivo tra colleghi ma NON invitano tutti)
"Gli allegri compari di Sherwood" (che l'aperitivo lo offrono proprio a tutti)
...e via dicendo.
Ci sono quelli che ti fanno scoprire le persone. Tipo il gruppo "La casa della prateria", creato coi vicini di casa: con quello, ho scoperto che sono finita ad abitare in una comune hippie.
Ci sono quelli di autoaiuto. …