Passa ai contenuti principali

Ho ritrovato un'amica

Dunque, cosa sto facendo.
Sto inserendo Pannolina nel Nido dei Sogni: un micronido vicino a casa, con solo otto bimbi, tre maestre (di cui una psicologa), due papere e una gallina, un orticello curato dai frugoletti. Non potrei essere più felice di così per la mia piccola, che infatti la sta prendendo bene. Chi la prende male sono io! Per ora stiamo separate 4 ore al giorno, e dirvi che "mi manca" è minimizzare.
Per riprendermi dalla nostalgia programmo grandi restauri e pulizie domestiche, pubblico articoletti sui giornali locali, sistemo l'orto, mi perdo nelle farraginose burocrazie dell'INPS per i congedi maternità , faccio progetti più o meno realizzabili...e ho ritrovato un'amica.
Ci passavo insieme tutte le estati alle medie: siamo state insieme in campeggio, al mare, in piscina, sull'amaca in giardino...
Volevo essere come lei: le trecce rosse e una fantasia mirabolante, le sfighe più comiche e assurde e le maniche a sbuffo (ok...crescendo i capelli rossi e le sfighe assurde sono rimasti parte anche del mio quotidiano).
Di chi parlo? Ma di lei, Anna Shirley, in Italia nota come "Anna dai Capelli Rossi".
Già leggo alla piccola le storie che più ho amato, così ho recuperato dai miei vecchi scaffali "Anna di Green Gables", ormai quasi a pezzi.
Mi sono immersa di nuovo nelle storie tragiche, comiche e commoventi della ragazzina canadese e...ho deciso che oggi, nell'epoca degli ebook, non potevo più fare a meno di conoscere i sequel!
Eh sì,  da una vita ero a conoscenza dei cosiddetti "Anne's books", ma non sapevo nemmeno dove trovarli...
Ma ora, grazie Internet! , ho trovato quasi tutti i volumi. È stato bellissimo ritrovare Anna sul portico di Green Gables, mentre combina una nuova serie di guai con il nuovo vicino di casa; è stato anche meglio seguirla all'università, vederla stringere amicizie e vivere con le nuove amiche; ed ancor di più è stato bellissimo vedere Anna innamorata,  ma non diremo di chi.
Ci sono giorni in cui è difficile staccarmi dal kindle!
Ora mi piacerebbe vedere gli sceneggiati tratti, magari tv2000 ( che tira sempre fuori delle chicche) prima o poi mi accontenterà.
Questo sarebbe Gilbert...

Comunque su Pinterest ho scoperto che c'è una nutrita schiera di fans di Anna...e io me la immagino proprio così !

Commenti

  1. c'è bisogno che ti dica che da piccola mi piaceva tanto il suo cartone? no, ecco ;)

    RispondiElimina
  2. c'è bisogno che ti dica che da piccola mi piaceva tanto il suo cartone? no, ecco ;)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

COSSSS’EEEEEEH???! - STORIA DI UNA GRAVIDANZA INASPETTATA

i gruppi di whatsapp

A quanti gruppi di whatsapp siete iscritti?
Attualmente sono a quota 7. Un paio li ho pure mollati per strada.
Nella fattispecie erano i gruppi più 'psyco', quelli dove si annida lo stalker della qwerty che ti manda il massaggio pure per dirti che sta andando in bagno e la carta igienica è ruvida.
Il gruppo di whatsapp è specchio della vita sociale che fai.
C'è il gruppo "Camera cafè" (del caffè coi colleghi)
"I Kattivoni " (per sparlare dei colleghi che prendono il caffè)
"Domenica e festivi" (per la vita familiare)
"I Maledets" (quelli che bevono l'aperitivo tra colleghi ma NON invitano tutti)
"Gli allegri compari di Sherwood" (che l'aperitivo lo offrono proprio a tutti)
...e via dicendo.
Ci sono quelli che ti fanno scoprire le persone. Tipo il gruppo "La casa della prateria", creato coi vicini di casa: con quello, ho scoperto che sono finita ad abitare in una comune hippie.
Ci sono quelli di autoaiuto. …

Essenzialmente usare gli oli essenziali è essenziale

Son grasse soddisfazioni sapere che un proprio post genera domande perché significa che può essere utile a qualcuno.
Quindi scrivo questo post su come uso gli oli essenziali...ma sappiate che lo scrivo dal punto di vista della cavia umana e non del guru !   Quindi se qualche navigante avesse suggerimenti di altri utilizzi me li lasci nei commenti , può essere utile .
Partiamo dal presupposto che, avendo due gatti e una catapecchia della peggior specie (problemi di umidità ,  legno troppo stagionato ecc) quando vivevo a Inculonia ho cominciato a usare detersivi il più possibilenaturali e fai da te. In primo luogo mi spiaceva che i gatti potessero entrare in contatto con detersivi pericolosi semplicemente camminando sul pavimento bagnato .  Poi avevo letto su ALTROCONSUMO che -se si pulisce ogni giorno - aceto ,  Marsiglia e bicarbonato sostituiscono egregiamente i detersivi commerciali. Insomma, con la casa cadente pulire ogni giorno era il minimo ! e una volta fatta l'abitudine , …